Home Attualità Turismo, buoni numeri aspettando i grandi eventi autunnali

Turismo, buoni numeri aspettando i grandi eventi autunnali

309
0

Segnali di ripresa. E sono molto confortanti, guardando indietro e proiettandosi ai prossimi mesi. Sul fronte turistico il peggio sembra davvero essere passato, come hanno rimarcato il sindaco Filippo Mario Stirati e l’assessore Oderisi Nello Fiorucci rendendo pubblici i dati dei primi sei mesi di quest’anno. Un’anticipazione era stata data dall’assessore Fiorucci nel numero precedente di “15 Giorni” con l’intervista che aveva evidenziato proprio il trend profondamente mutato. Da una prima valutazione dell’andamento degli flussi, con oltre 44.500 arrivi e 83.800 presenze, si registra una netta ripresa rispetto allo stesso periodo del 2017, con un incremento del 25,2% degli arrivi e dell’11,7% a livello di presenze. “Questo risultato – spiega Stirati – conferma che Gubbio è riuscita a invertire la tendenza negativa e a riprendere il trend di crescita del 2015, anno di riferimento in quanto non interessato né dallo straordinario boom iniziale del 2016 né successivamente dai gravi effetti del terremoto. Rispetto al 2015, si registra infatti un’incoraggiante crescita sia negli arrivi (+7,8%) che nelle presenze (+ 1,7%) e anche prendendo a riferimento il 2016 si è riusciti ad avvicinarsi ai picchi rilevati in quell’anno”.

FIDUCIA NEL FUTURO Isolando l’analisi al solo mese di giugno, si registra una flessione dovuta alla mancata conferma di un’importante manifestazione sportiva di nuoto, che per due anni era stata un riferimento per il territorio con una buona capacità attrattiva. “Confidiamo che il restante periodo estivo – osserva il sindaco – ci dia buoni risultati in termini quantitativi e qualitativi, vista la forte e positiva esposizione mediatica che sta ottenendo la mostra Gubbio al tempo di Giotto, sugli organi di stampa, social e canali televisivi. Sono buone anche le aspettative per l’autunno con l’ormai tradizionale Festival del Medioevo che si conferma come evento di riferimento per studiosi e amanti di quel periodo storico, e lo straordinario appuntamento con il Fia Hill Climb Masters, dal 12 al 14 ottobre, evento imperdibile per gli appassionati di cronoscalate che dopo Lussemburgo e Repubblica Ceca approderà per la prima volta in Italia, portando a Gubbio i migliori specialisti delle corse in salita”.