Home News Grandi ospiti al Gran Galà dello Sport Eugubino. Interviste esclusive e l’elenco...

Grandi ospiti al Gran Galà dello Sport Eugubino. Interviste esclusive e l’elenco dei premiati

506
0

La serata delle stelle dello sport eugubino ha fatto centro in una cornice incantata e in un’atmosfera delle grandi occasioni. Nel Salone d’Onore di Palazzo Ducale durante il Gran Galà dello Sport Eugubino c’è stato spazio per tutte le eccellenze dello sport locale, cui l’amministrazione comunale ha voluto rendere omaggio a riprova del grande contributo dato alla comunità, facendo conoscere il nome di Gubbio fuori dai confini territoriali. Una carrellata di 20 protagonisti cui si sono aggiunte 7 società che attraverso il loro impegno e l’organizzazione di alcuni eventi di carattere internazionale e nazionale hanno promosso l’immagine della città in Italia come nel mondo. A fare gli onori di casa il Sindaco Filippo Mario Stirati assieme all’Assessore allo Sport Gabriele Damiani, ma la giunta era presente quasi al gran completo con la vicesindaco Rita Cecchetti, l’assessore ai Lavori Pubblici Alessia Tasso e l’Assessore al Turismo Oderisi Nello Fiorucci, oltre al presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Biancarelli. Presente anche il consigliere regionale Andrea Smacchi che ha portato i saluti della massima assise regionale.

L’ELENCO DEI PREMIATI. Scelti da un’apposita commissione di giornalisti e funzionari comunali in base alle segnalazioni giunte dalle varie società del territorio, ecco i nomi degli atleti premiati: Chiara Acciaio (braccio di ferro, Body Line Center), Daniele Agostinelli (automodellismo, Club “5 Colli”), Chiara Benedetti (tiro con l’arco, Compagnia Arcieri Eugubini), Marco Busto (podismo, Gubbio Runners), Riccardo Capannelli (tennis, Circolo Tennis Gubbio), Leonardo Casagrande (body building), Ubaldo Cecilioni (judo), Matteo Corazzi (rugby), Fabrizio Fondacci (automobilismo, ACI Sport), Davide Giacometti (arbitro di calcio, sezione “Carlo Angeletti”), Gabriele Lepri (agility dog, Ikuvium Dogs), Lorenzo Mariani (karting), Maria Letizia Martini e Simona Minelli (nuoto), Paolo Pierotti (pallacanestro), Laura Rossi (pallavolo), Nicolò Tomassini (ciclismo, Gubbio Ciclismo Mocaiana), Lucio Valentini (bocce, Bocciofila Eugubina), Mattia Zeni (aeromodellismo). Premiate anche le società che hanno organizzato eventi a Gubbio su scala nazionale ed internazionale: ASD Gubbio Runners (per la Festa del Cross), Club Automodellistico “5 Colli” (per due edizioni degli Europei e un Mondiale AMSCI), Comitato Eugubino Corse Automobilistiche (per il Trofeo Fagioli e l’imminente FIA Hill Climb Masters), Faula Arabs Gubbio Endurance Team (per la Roman Theatre Race), Circolo Tennis Gubbio (per l’Open ATP e l’ITF Futures), Associazione Pattinaggio Artistico “Luigi Minelli” di Semonte (per il campionato italiano “Memorial Minelli”) e ASD Rugby Gubbio 1984 (per il torneo “Lupo di Gubbio”).

PARTERRE DI LUSSO. Il Gran Galà dello Sport Eugubino è stato impreziosito anche dalla presenza di numerosi personaggi dello sport nazionale, alcuni dei quali hanno scritto pagine di storia  in alcuni degli appuntamenti più importanti al mondo. È il caso di Jessica Rossi, la campionessa di tiro a volo, oro alle Olimpiadi di Londra 2012, tre volte campionessa mondiale (2009, 2013 e 2017) e cinque volte medaglia d’oro agli europei (due titoli a squadre e tre individuali), una delle atlete più titolate dello sport italiano attualmente in attività. La Rossi ha presentato nell’occasione anche il libro “Polvere Rosa”, scritto dalla copywriter Mirella Valentini, anch’essa presente a Gubbio al fianco della campionessa di Crevalcore che in vista dei giochi olimpici di Tokyo 2020 è stata inserita nell’elenco delle candidate al ruolo di portabandiera della spedizione italiana. Tanti applausi anche per Fabrizio Mori, ex ostacolista in forza al gruppo delle Fiamme Gialle, campione del mondo 1999 a Siviglia e medaglia d’argento ai mondiali di Edmonton 2001, oggi stimato tecnico della squadra degli ostacoli. Apprezzato anche l’intervento di Franco Chioccioli, ex ciclista e oggi direttore sportivo di una formazione giovanile, vincitore del Giro d’Italia 1991 oltre che di una tappa al Tour de France nel 1992, selezionato 4 volte dall’allora commissario tecnico Alfredo Martini nella nazionale italiana che ha preso parte ai campionati mondiali. Assieme a loro il noto giornalista e autore Marino Bartoletti che ha presentato il libro “Bar…toletti: così ho digerito Facebook”, che altro non è se non la raccolta dei pensieri che quasi quotidianamente il popolare “baffo” del giornalismo italiano affida alla sua pagina social. L’evento, organizzato dal Comune di Gubbio, è stato reso possibile anche dal contributo di Premier srl di Domenico Barbi e Luigi Procacci e alla collaborazione di Carlo Roscini. Le parole degli ospiti della serata raccolte da Roberto Barbacci a margine della cerimonia di Palazzo Ducale le trovate nel servizio di 15 Giorni Web TV.