Home Attualità Il Masters apre i battenti: per Gubbio è una scommessa già vinta

Il Masters apre i battenti: per Gubbio è una scommessa già vinta

2253
0

Ventuno nazioni europee al via, 175 piloti sotto l’arco di partenza, un sold out nelle strutture ricettive locali e di tutto il comprensorio dell’Alto Chiascio dove per il fine settimana non si trovano più posti liberi: il FIA Hill Climb Masters non è ancora cominciato (scatta venerdì alle 10,30 con le verifiche tecniche), ma Gubbio può già esultare per quella che somiglia tanto a una scommessa vinta. Così la presentazione nella sala trecentesca di palazzo Pretorio diventa l’occasione per celebrare quello che è già un evento destinato a passare alla storia.

SALUTI ISTITUZIONALI. Entusiasta il sindaco Filippo Mario Stirati: “È motivo di grande orgoglio avere un evento come questo ospitato dalla nostra città, scelta tra tante candidate nazionali. La nostra ambizione è quella di essere un riferimento per i grandi appuntamenti sportivi: la settimana scorsa abbiamo celebrato i nostri atleti e le nostre società per il ruolo fondamentale di promozione e valorizzazione della città. Gubbio e lo sport sono un binomio inscindibile e che funziona: mondiali, europei ed eventi nazionali dimostrano che abbiamo messo il territorio nelle condizioni di accogliere grandi eventi, anche a livello turistico. Il mio in bocca al lupo va a tutti i partecipanti, auspicando che il Team Italia possa primeggiare in ogni categoria”. Parole riprese anche dall’assessore allo sport Gabriele Damiani: “Ricordo con emozione la chiamata del presidente del CECA Luca Uccellani che mi annunciava la possibilità di organizzare questo evento. I dubbi erano tanti perché le responsabilità e le incombenze per una manifestazione come questa sono enormi, ma ci siamo fidati di persone eccezionali che si sono dimostrate di alto livello, pronte a rendere possibile l’organizzazione di una gara così importante. È a loro che va il mio ringraziamento”. Presente anche l’assessore regionale Giuseppe Chianella: “Una manifestazione come questa merita grande attenzione perché dimostra come l’Umbria si stia qualificando per eventi di richiamo internazionale. Bello il coinvolgimento anche delle scuole con focus sulla sicurezza stradale, perché dimostra sensibilità e grande capacità di legare una passione a un ruolo socialmente utile”. Elogi anche dal presidente umbro ACI Ruggero Campi: “Gubbio ha alzato il livello dell’organizzazione di certi eventi e onestamente va solo che ringraziata. Il Masters è una vetrina per la città ed è un vanto per l’Umbria. Non basta la passione: ci vuole un po’ di pazzia e di emozione per accettare questa sfida, e il CECA è stato lungimirante”.

L’EDIZIONE MIGLIORE DI SEMPRE. Dalla FIA, rappresentata da Vincent Caro, arriva subito un gran ben complimento: “Dobbiamo ancora cominciare ma questa è già oggi la miglior edizione di sempre. Ho trovato un ambiente eccezionale, un’organizzazione perfetta in ogni sua componente, una disponibilità assoluta da parte di organizzatori e istituzioni. Il Masters sta crescendo: abbiamo fatto passi in avanti enormi dalla prima edizione ad oggi, siamo sicuri che crescerà ancora e non vediamo l’ora di vedere i piloti in gara”. Fiorenzo Dalmeri, capitano del Team Italia, promette battaglia: “Un grazie a chi ha accolto tutti noi, appassionati di salite, in una città di così grande fascino. Ho già la percezione che sarà un successo straordinario, e non solo dal punto di vista sportivo. La squadra è numerosa e c’è grande entusiasmo da parte di tutti i piloti, eccitati all’idea di correre in casa. Quattro di loro correranno la Coppa delle Nazioni, ma tutti prendono parte alle rispettive categorie e dunque tutti rappresentano la nazionale, puntando alle medaglie nella loro singola categoria”.

ECCELLENZE LOCALI. Senza il contributo del CECA nulla di tutto questo sarebbe stato possibile. E Luca Uccellani è il primo a ringraziare tutte le componenti che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento: “Stiamo lavorando da tempo per garantire un evento all’altezza delle aspettative. È un orgoglio poter ricevere il meglio delle corse in salita ed è un premio per tutto il lavoro svolto dal comitato in questi 60 anni di storia”. Il Team Italia si presenta al via con 38 piloti più un ambasciatore del comitato locale, vale a dire Gianni Urbani che salirà senza essere accreditato di un tempo ufficiale. Presente alla conferenza di presentazione anche Simone Faggioli, medaglia d’oro nel Masters 2016, che assieme a Ivan Pezzolla nella mattinata odierna ha preso parte a un convegno sulla sicurezza stradale riservato ad alcune scolaresche del territorio. Il direttore di gara Fabrizio Fondacci ha aggiunto che “la città vivrà una tre giorni unica nel suo genere. Piazza Quaranta Martiri sarà il cuore della manifestazione perché il Masters è della città è un suo patrimonio. Il tracciato verrà accorciato di 800 metri perche alcune auto provenienti dal nord Europa sono alimentate con energia alternativa e sono abituate a percorsi più brevi, ma lo spettacolo rimane immutato con ben 100 commissari di gara dislocati su 19 postazioni. La copertura TV prevede 10 telecamere e una diretta streaming sul canale ufficiale della FIA, a riprova di un grande sforzo organizzativo e di coordinamento”. Domani mattina inoltre Simone Faggioli accompagnerà alcuni invitati (tra gli altri il sindaco Stirati) lungo il percorso di gara con la sua Norma utilizzata alla Pikes Peak in Colorado.

PROGRAMMA. Con le verifiche sportive in programma nella giornata di venerdì scatta ufficialmente il programma tecnico e sportivo. Sabato le due manche di prova a partire dalle 9, poi alle 17,30 la cerimonia di inaugurazione in piazza Grande con la sfilata di tutti i piloti. Domenica il gran finale: tre manche di gara (9, 12 e 15) e a seguire la premiazione in piazza Quaranta Martiri, alla presenza annunciata del presidente FIA Jean Todt in arrivo da Parigi dal consiglio mondiale della federazione. La città sarà protagonista anche con altri eventi collaterali: dalle 17 di domani apertura dei Food Truck in piazza Quaranta Martiri, con musica d’intrattenimento e concerti live nella serata. Sabato sera il centro storico si accende con “La notte delle occasioni”, con negozi aperti e tanti spazi per l’intrattenimento e il concerto della P-Funking Band.