Home Attualità Prove Invalsi eccellenti al polo liceale “Mazzatinti”. Matematica da podio allo Scientifico

Prove Invalsi eccellenti al polo liceale “Mazzatinti”. Matematica da podio allo Scientifico

1469
0
Maria Marinangeli, preside del polo liceale "Giuseppe Mazzatinti"

Se il liceo “Giuseppe Mazzatinti è considerato uno dei poli liceali di eccellenza della Regione è dovuto anche ai brillanti risultati ottenuti nelle prove Invalsi. La recente pubblicazione degli esiti delle rilevazioni nazionali dell’Invalsi, finalizzate alla misurazione degli esiti di apprendimento in italiano e matematica nella scuola secondaria di secondo grado, ha confermato il trend positivo ed eccellente del liceo eugubino. La media complessiva dell’istituto, che comprende gli indirizzi Classico, Scientifico, Scienze Umane, Scientifico-Sportivo e Artistico, è risultata superiore alla media nazionale sia in italiano che in matematica, con una netta affermazione in matematica per gli studenti dello Scientifico.

RISULTATI ECCELLENTI. Da evidenziare, in particolare, l’eccellenza dei risultati ottenuti dagli indirizzi Scienze Umane, Classico e Scientifico. L’Invalsi, infatti, restituisce anche i dati disaggregati per indirizzo di studio. Si è quindi potuto verificare il risultato specifico delle materie caratterizzanti gli indirizzi, come la matematica per lo Scientifico e l’italiano per il Classico. Superano le medie nazionali sia in italiano che in matematica gli studenti delle Scienze Umane. Le classi dello Scientifico hanno raggiunto in matematica risultati altissimi, molto al di sopra della media dei licei scientifici del centro Italia. Quindi un risultato, quello di matematica, che posiziona, per risultato oggettivo, il liceo scientifico al “Mazzatinti” in primo piano in Umbria. Buono anche l’esordio degli studenti dello Sportivo che si attestano nel trend regionale e nazionale, sia per le prove di italiano che per quelle di matematica. Sorpresa degli studenti dell’Artistico che vanno meglio in matematica a fronte di un risultato lineare in italiano.

MARINANGELI SODDISFATTA. “Si tratta di un risultato di altissimo livello – spiega Maria Marinangeli, preside dell’istituto – che premia lo sforzo quotidiano in classe dei docenti e le attività di programmazione sul lungo periodo. Gli esiti restituiti ci spronano a fare sempre meglio e sempre di più”.