Home News Marchi vicinissimo al Monza. Il presidente Notari teme la reazione della piazza....

Marchi vicinissimo al Monza. Il presidente Notari teme la reazione della piazza. L’attaccante: “Decide la società”

2030
0
L'attaccante eugubino Ettore Marchi

Ettore Marchi e il Monza sono vicinissimi. In Brianza danno l’affare in dirittura d’arrivo: 350mila euro netti complessivi al giocatore sul contratto da gennaio fino al giugno 2021 e 150-200mila euro al Gubbio che l’ha vincolato fino al 2020. Per ora le parti tacciono sapendo che fino al 3 gennaio, all’apertura della sessione invernale di mercato, non sarà possibile formalizzare i trasferimenti. La trattativa è in piedi da una ventina di giorni, con il direttore sportivo dei brianzoli Filippo Antonelli che vuole fortemente Marchi col quale ha giocato a Trieste nel 2010-2011 in Serie B. Il presidente Sauro Notari, al di là delle smentite di rito, sta trattando la cessione poiché allettato dall’idea di poter incassare parecchi soldi, recuperando al contempo buona parte dell’ingaggio (80mila euro netti) da reinvestire su un altro centravanti.

DECIDE LA SOCIETÀ. Marchi oggi pomeriggio ha fatto sapere che “qualsiasi richiesta per il sottoscritto verrà valutata solo dal Gubbio perché un anno e mezzo fa, quando sono tornato nella mia città, ho detto al presidente che sarebbe stato l’unico a decidere. Io non chiederò mai la cessione, sia che mi cerchi il Monza o la Juve”. Fin qui Notari ha respinto ogni corteggiamento (Sambenedettese e Vicenza su tutte) ma in queste ore sta vacillando di fronte a certe cifre. Il presidente teme la reazione della piazza, specie se il sostituto e gli altri rinforzi non dovessero risollevare le sorti in una classifica al momento pericolosa. Marchi intanto guida la squadra che stamattina parte per Trieste (domani contro la Triestina in campo alle ore 14.30) senza gli infortunati Espeche, Ricci e Campagnacci. Intanto la società è stata multata di 500 euro perché nel derby dell’Under 17 con la Ternana per lancio di piccoli petardi.