Home Attualità Liceo “Mazzatinti”, numeri in crescita e progetti per il futuro

Liceo “Mazzatinti”, numeri in crescita e progetti per il futuro

151
0
La sede di piazzale Leopardi del polo liceale "Giuseppe Mazzatinti"

Fanno i conti al polo liceale “Giuseppe Mazzatinti” dove aumentano quest’anno le dotazioni organiche poiché gli iscritti sono arrivati in totale a 910, record assoluto, dopo le 189 adesioni alle prime classi a fronte di 146 diplomati con un saldo attivo di 43 studenti. Tra i diplomati della scuola di Gubbio si segnalano 17 studenti che hanno ottenuto il massimo dei voti e in due casi anche 100 con lode. Gli insegnanti salgono da 100 a 106 e il personale Ata da 30 a 32. “Si conferma il trend in crescita da quando nel 2012 mi sono insediata”, spiega Maria Marinangeli, dirigente dell’istituto che questa mattina ha fatto il punto delle attività affiancata dal collaboratore vicario Luigi Girlanda e con l’intervento del neo assessore Simona Minelli.

NUCLEO DI VALUTAZIONE. “La scuola registra ottimi numeri – osserva il preside – e una buona organizzazione generale come testimoniato dal Nucleo esterno di valutazione che ha esaminato tutti i parametri didattici, anche attraverso i colloqui con il personale, gli studenti e i genitori, e dopo un passaggio valutativo positivo che ha riguardato la sottoscritta come dirigente”. Si annunciano novità nel percorso formativo e progetti in corso, come quello degli studenti dell’Artistico – quarta classe dell’indirizzo design – che sono impegnati nella realizzazione del premio speciale per il trentennale del Palio di Nocera Umbra. Si tratta di un’opera in ceramica progettata e concretizzata in un confronto con l’artista folignate Aldo Canzi che realizzerà il palio.

NUOVI PROGETTI. Dal prossimo anno scolastico è previsto il Superliceo matematico, ovvero un potenziamento della matematica che nel biennio (indirizzi scientifico, scientifico-sportivo e a seguire scienze umane) porterà da cinque a sei le ore della materia. Un progetto riguarderà lo sbarco sulla luna con lo studio dell’astronomia nelle parti fisico-scientifica e filosofico-letteraria. Il liceo si doterà di un planetario e sono in programma uscite didattiche con il telescopio anche in notturna. I fondi più attesi sono quelli destinati alle aree interne: si tratta di 50mila euro già deliberati dal ministero per il Mazzatinti e di cui il Comune di Gubbio è capofila. Questo finanziamento è in piedi da circa un anno e si attende che il Comune proceda, con il dirigente Luigi Casagrande che se ne occupa, per potenziare l’istituto a livello tecnologico e digitale.