Home News Carica Notari: vuole solo la vittoria stasera contro il Fano al “Barbetti”...

Carica Notari: vuole solo la vittoria stasera contro il Fano al “Barbetti” (ore 20.45)

113
0
Lo stadio "Pietro Barbetti"

Ha tuonato il presidente Notari dopo il pareggio con l’Arzignano, criticando ferocemente la formazione e la prestazione per salvare soltanto il risultato, e stasera nell’anticipo contro il Fano al Barbetti (ore 20.45) si aspetta un drastico cambio di marcia. Mai come stavolta il Gubbio si carica per una partita caratterizzata da una storica rivalità tra le due tifoserie, tanto che si annuncia un rinforzato servizio d’ordine con avvertenze per prevenire ogni tensione. L’ambiente rossoblù vuole lo scossone sul campo nella prima di due partite interne consecutive (il 22 settembre è atteso il Vicenza).

Guidi sa quante aspettative ci sono e cerca la sua prima vittoria nei professionisti, dopo due pareggi di fila in tre giornate, nella sfida coi marchigiani reduci dall’aver ottenuto il primo punto col Ravenna rialzandosi da due ko col bilancio pesante di dieci gol incassati in tre gare. Il Gubbio vuole tirarsi fuori dall’impasse di questo avvio di campionato, memore anche della facile vittoria nell’ultimo incrocio casalingo in Coppa Italia. Il 4 agosto scorso finì 6-0 ma quella era la Berretti che non oppose praticamente resistenza.

Il tecnico di sicuro cambierà gli interpreti e non il modulo (4-3-3). In porta potrebbe tornare Zanellati, dopo l’errore di Ravaglia sul gol al Menti e nell’alternanza registrata a sorpresa fin qui tra i due. Molte attenzioni sono riversate su Sorrentino, il centravanti preso per fare da finalizzatore (dovrebbe fargli posto Manconi per ora in ombra) considerando che fin qui il peso dell’attacco è ricaduto essenzialmente sulle spalle di Cesaretti determinante anche domenica scorsa dalla panchina e destinato a tornare titolare insieme a De Silvestro nel tridente.

Saranno determinanti le scelte sugli under per l’accesso ai contributi federali: Guidi è partito sempre con due giovani, oltre al portiere, alternando le soluzioni tra il centrocampo e l’esterno dell’attacco, anche se stavolta potrebbe optare per Lakti terzino destro con l’attacco fatto tutto di over. A centrampo resta favorito l’under El Hilali con Malaccari e Sbaffo. E’ rimasto deluso anche l’allenatore, che non anticipa le mosse anti-Fano, dalla prova con l’Arzignano e questo lo spinge a cambiare diversi connotati nello schieramento di partenza. Arbitra Francesco Luciani di Roma 1 (guardalinee Pellino di Frattamaggiore e Festa di Avellino).