Home News Fischi sul Gubbio dopo l’1-1 con il Fano. Guidi spara a zero:...

Fischi sul Gubbio dopo l’1-1 con il Fano. Guidi spara a zero: “Vedete tutto nero”

320
0
Il tecnico Federico Guidi

Gubbio (4-3-3): Zanellati 5.5; Lakti 6.5, Konaté 5, Bacchetti 5.5, Filippini 5.5; Malaccari 5.5 (41′ st Bangu ng), El Hilali 5.5 (29′ st Munoz 5.5), Sbaffo 6; De Silvestro 5.5 (15′ st Battista 5), Sorrentino 4.5 (41′ st Manconi 5.5), Cesaretti 6.5 (29′ st Tavernelli 5.5). A disp.: Ravaglia, Maini, Zanoni, Benedetti, Conti, Ricci, Meli. All.: Guidi 5

Fano (4-3-3): Viscovo 6; Tofanari 5.5, Di Sabatino 6, Gatti 5.5, De Vito 5.5; Carpani 6 (37′ st Said ng), Sapone 5.5 (1′ st Marino 6.5), Paolini 5.5 (1′ st Parlati 6.5); Kanis 6 (48′ st Sarli ng), Barbuti 7, Baldini 6.5 (13′ st Di Francesco 6). A disp.: Fasolino, Venditti, Ricciardi, Diop, Boccioletti, Gjuci, Beduschi. All.: Fontana 6.5

Arbitro: Luciani di Roma 5.5

Reti: 29′ pt Cesaretti, 35′ st Barbuti su rigore.

Note: spettatori 985, di cui 490 abbonati e 100 tifosi del Fano, per un incasso globale di 6.249,81 euro. Sciopero del tifo da parte degli ultras del Gubbio dopo le 7 denunce ufficializzatealla vigilia per l’agguato a un pulmino di tifosi del Fano il 4 agosto scorso alla fine della gara di Coppa Italia. Ammoniti: Bacchetti, Filippini, Konaté. Angoli: 9-0 per il Fano. Recupero: 0′ pt, 4′ st.

Delusione e fischi sul Gubbio e su Guidi perché il Fano recupera con un rigore di Barbuti il vantaggio di Cesaretti. Il lampo dell’attaccante non è bastato per scuotere la classifica, con il terzo pareggio di fila dopo la sconfitta di Trieste. Cesaretti segna di testa dopo un’azione avviata sulla destra da Lakti per l’assist preciso di Sbaffo dalla sinistra. Cambia lo scenario nella ripresa perché il Fano cerca il pareggio e lo trova con il rigore di Barbuti sul quale esce a valanga Zanellati. Il Gubbio rischia ancora sulle occasioni di Parlati e una mano galeotta di Manconi in pieno recupero.

Guidi in sala stampa perde la testa alzando la voce e sbattendo i pugni sul tavolo: “Vedete tutto nero, la squadra ha 17 giocatori nuovi e il Gubbio la stagione scorsa si è salvato l’ultima giorna. Oggi siamo salvi, non capisco tutto questo pessimismo e le critiche. Abbiamo giocato un grande primo tempo, poi il Fano ha fatto meglio di noi nella ripresa e ha meritato il pareggio”.