Home Attualità Dall’Epifania 2020 a Sant’Ubaldo arrivano i Canonici Regolari Lateranensi

Dall’Epifania 2020 a Sant’Ubaldo arrivano i Canonici Regolari Lateranensi

82
0
Don Giuseppe Ganassin con papa Francesco

Era nell’aria da settimane, adesso è ufficiale: dal 6 gennaio 2020 la Basilica di Sant’Ubaldo passerà sotto la custodia dei Canonici Regolari Lateranensi, l’ordine agostinano che a Gubbio opera da secoli e che oggi è ancora presente nelle parrocchie di San Secondo e Madonna del Ponte. Il vescovo Luciano Paolucci Bedini ha comunicato che a partire dall’Epifania 2020 saranno don Giuseppe Ganassin e don Pietro Benozzi a prendere in mano le redini del convento situato sulla sommità del monte Ingino, ricevendo il testimone da mons. Fausto Panfili e don Stefano Bocciolesi che torneranno a operare all’interno delle parrocchie diocesane, con incarichi ancora da definire.

GUBBIO NEL DESTINO. Don Giuseppe e don Pietro sono volti già noti a una parte della comunità eugubina: Ganassin nel suo percorso di formazione sacerdotale ha studiato a San Secondo e successivamente è tornato a più riprese, entrando ufficialmente in carica dalla scorsa estate con il ruolo di vice parroco a Madonna del Ponte dopo aver svolto per diversi anni il ruolo di sacerdote all’interno del Collegio di San Vittore, ricoprendo la carica di cappellano universitario della facoltà di Ingegneria. Benozzi di Madonna del Ponte è stato parroco per 9 anni dal 2003 al 2012, ricordato anche tra coloro che più di altri si sono prodigati per la realizzazione della Chiesa Madre del Salvatore che è stata inaugurata nell’aprile del 2016. Negli ultimi anni ha prestato servizio prima a Bologna, quindi come priore a Verres, in Valle d’Aosta.