Home News Gubbio segue la moda del momento: proposta la cittadinanza onoraria a Liliana...

Gubbio segue la moda del momento: proposta la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

125
0
La senatrice a vita Liliana Segre

E’ la moda del momento proporre il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre sopravvissuta all’Olocausto. Il Consiglio Comunale ha approvato oggi all’unanimità la proposta della cittadinanza onoraria avanzata in un ordine del giorno unitario dei gruppi consiliare Liberi e Democratici e Movimento 5 Stelle. E’ l’ennesima forzatura che tradisce lo spirito della normativa, prevedendo il conferimento di un simile riconoscimento alle persone che hanno un legame molto particolare e profondo con la città che decide di riconoscerlo in modo solenne a sancire una stretta appartenenza. Liliana Segre è stata una volta a Gubbio. Ancora più imbarazzante il ricordo delle cittadinanze onorarie conferite a Gino Strada di Emergency e al giudice antimafia Nino Di Matteo, che non hanno avuto alcun rapporto con Gubbio.

Oggi nella stessa seduta è stata decisa la dedicazione di una via ai Martiri delle Foibe, con il voto contrario dell’ex sindaco Orfeo Goracci, del quale è stato invece votato a maggioranza un ordine del giorno per esprimere vicinanza e solidarietà ai popoli cileno e boliviano prevedendo anche murales e altre iniziative. Anche questa è una iniziativa altamente ideologico-politica che di fatto, come le altre, distoglie la classe politico-amministrativa eugubina dai veri problemi della città in preda a una sempre più forte crisi economico-occupazionale con i giovani costretti a cercare lavoro altrove se non fuggire all’estero.