Home News Il ritorno a Verona: cosa succederà. Sbaffo ha l’accordo con il Sudtirol....

Il ritorno a Verona: cosa succederà. Sbaffo ha l’accordo con il Sudtirol. Cesaretti saluta e va alla Cavese

331
0
I festeggiamenti dopo il gol di Gomez alla Virtusvecomp Verona (foto As Gubbio 1910)

E’ diventata una grana, con tutta l’ansia che si porta appresso, questa vittoria rimasta in sospeso e da dover difendere con le unghie quando il Gubbio tornerà in campo, a Verona contro la Virtusvecomp, giocando gli ultimi undici minuti più recupero ripartendo dal gol di Juanito Gomez. L’infortunio dell’arbitro Catanoso di Reggio Calabria, che è incappato in una buca ritrovandosi la caviglia gonfia come un melone, ha costretto alla sospensione della partita come fatto più unico che raro. Se ne sono sentite tante, dalla possibilità subito tralasciata di proseguire l’indomani (cioè ieri) a dover individuare un’altra data magari con l’accordo tra le due società. Al momento, si può ipotizzare il 29 gennaio, perché il 22 c’è il recupero della giornata rinviata a dicembre prima della sosta natalizia per lo sciopero (si vedrà se la Lega darà indicazioni diverse).

LO SCENARIO. Se così fosse, il Gubbio potrebbe chiedere alla Virtusvecomp di spostare la partita a giovedì 30 gennaio per evitare il rientro in Umbria visto che la domenica successiva i rossoblù affronteranno il Vicenza al Menti. Sono chiare le modalità con cui si ripartirà. Non potranno giocare i giocatori sostituiti domenica scorsa (per il Gubbio sono Maini e Cesaretti), né quelli che arriveranno e neanche lo squalificato Cinaglia (regolarmente a disposizione domenica prossima contro l’Arzignano al Barbetti), mentre potranno essere utilizzati tutti gli altri della rosa anche assenti domenica. Non è detto, infine, che l’arbitro sia lo stesso Catanoso di Reggio Calabria.

SBAFFO AL SUDTIRO. Si è riaperto il discorso tra il Sudtirol e Sbaffo. Anzi, in realtà non si sarebbe mai chiuso: il centrocampista avrebbe raggiunto un accordo e ora aspetta di parlarne con il presidente Sauro Notari. E’ atteso oggi il congedo sia di Manconi (torna al Perugia che lo girerà all’Avellino) che di Cesaretti, pronto a firmare con la Cavese fino al 2021. In partenza anche il centrocampista Andrea Conti (classe 2000) che passa in prestito al Bastia in Serie D. Queste mosse potrebbero portare Notari a dare il via libera per gli attaccanti Bejamin Mokulu in prestito dal Padova (domenica Giammarioli ha incontrato Sogliano a Fano in occasione della partita persa dai veneti) e Andrea Cisco a titolo temporaneo dal Sassuolo di rientro dal prestito al Pescara.