Home Attualità Terapia Covid con plasma iperimmune, anche il Sit all’ospedale di Branca partecipa...

Terapia Covid con plasma iperimmune, anche il Sit all’ospedale di Branca partecipa al progetto Tsunami

444
0

Il Sit (servizio immunotrasfusionale) Alto Tevere presso l’ospedale di Città di Castello sta già partecipando al progetto Tsunami, che prevede l’utilizzo del plasma iperimmune di pazienti che hanno avuto il Covid-19 per curare il virus. Le stesse procedure sono in corso anche presso il Sit Alto Chiascio all’ospedale di Branca.

Il protocollo per il territorio di Gubbio e Gualdo Tadino, oltre che per l’Alyo Tevere, prevede una prima fase di screening, dove viene valutato il titolo degli anticorpi neutralizzanti in base al quale i pazienti guariti dal Covid 19 vengono ritenuti idonei alla donazione di plasma iperimmune. Numerosi pazienti, ormai guariti, si sono resi disponibili a partecipare al protocollo e ieri presso il Sit Alto Tevere è stata effettuata la prima procedura di plasmaferesi. Nei prossimi giorni, oltre a continuare le valutazioni, sono in programma altre plasmaferesi di pazienti volontari già ritenuti idonei. 

Anche al Sit dell’ospedale di Branca in molti si sono presentati e sono in attesa dei risultati della valutazione per poi procedere alla plasmaferesi.