Home Cultura Al Teatro Romano mercoledì sera grande danza con lo spettacolo Re-live

Al Teatro Romano mercoledì sera grande danza con lo spettacolo Re-live

385
0
Il cartellone dello spettacolo Re-live in calendario il 22 luglio al Teatro Romano

Re-live è lo spettacolo in programma mercoledì 22 luglio alle ore 21.30 al Teatro Romano di Gubbio. Produzione di Cecilia Monacelli e Francesco Annarumma direttori artistici di Gubbio Danz’week, per la coreografia di Francesco Annarumma Arb Dance Company, su musica di Ezio Bosso e drammaturgia di Francesco Annarumma, Michele Casella, con gli interpreti Arb Dance Company diretta da Annamaria Di Maio.

Il momento appena vissuto, quello della pandemia, ha spinto a vivere una dimensione nuova, leggibile da diversi punti di vista, e a riflettere su
scenari ipotizzabili, prima d’ora, solo nella fantasia. Il tempo è stato
scandito in modo diverso, lo spazio si è dilatato, i suoni sono cambiati. Ci
si è ritrovati soli, forse per la prima volta in compagnia di se stessi. Dalla riflessione su questa nuova dimensione spazio-temporale nasce la
scintilla di Re-live che, partendo da semplici atteggiamenti quotidiani, si
allarga ad una riflessione di carattere intimistico, invitando lo spettatore
ad un viaggio interiore: il viaggio della mente di un solo individuo che poi
diventa un sentire collettivo, restando comunque di uno.  Il percorso
procede dal particolare all’universale, assumendo un carattere mitologico
per sentirsi parte di una storia, entrando nella natura per sentirsi parte
di un mondo, fino a giungere all’arte, simbolo di bellezza, che, prendendo
vita pian piano dopo mesi di silenzio, tornerà a restituire quell’equilibrio
nuovo che ci assorbirà riportandoci in vita, donandoci una ri-nascita.


Il giovane coreografo, Francesco Annarumma che vanta esperienza e fama internazionale, ha accolto con entusiasmo la proposta della direttrice di “Danz’Art Centro di formazione professionale” Cecilia Monacelli, di mettere in scena una nuova produzione ispirandosi alla rinascita da mostrare durante la stagione estiva del Teatro Romano, tenendo conto delle regole di distanziamento rispettate anche sulla scena. In scena 10 danzatori professionisti tra i quali anche due danzatrici eugubine formatesi a “Danz’Art Centro di formazione professionale” che hanno ormai intrapreso la strada della professione nell’ambito della danza.

La compagnia ARB Dance Company diretta da Anna Maria Di Maio, vanta anni di esperienza, punto di riferimento per i danzatori campani che vogliono percorrere la strada che, dalla fase didattica, li accompagna al professionismo. Le coreografie sono di Francesco Annarumma. Le musiche sono di Ezio Bosso, direttore d’orchestra, compositore e pianista italiano scomparso lo scorso maggio, con gli arrangiamenti di Davide Brugnoni. La drammaturgia dello spettacolo è stata curata da Michele Casella, autore e regista teatrale.  Produzione Cecilia Monacelli e Francesco Annarumma direttori di Gubbio Danz’ Week settimana internazionale di danza. 

“Re-live è la nostra prima produzione – spiega la professoressa Cecilia Monacelli – con un cast interamente di ballerini professionisti. Vuole essere un segnale positivo, rappresenta per tutti noi una rinascita. E’ la nostra rinascita e della danza in genere, nelle sale, sul palcoscenico. E’ il nostro primo spettacolo dopo il lockdown che tutti noi siamo stati costretti a vivere, noi danzatori, artisti che parliamo attraverso il contatto e i nostri corpi, che ci nutriamo di emozioni, siamo stati privati della nostra anima”.

Questo spettacolo voluto e prodotto da Cecila Monacelli e Francesco Annarumma, direttori di Gubbio Danz’Week, evento internazionale di danza che si sarebbe tenuto a Gubbio, proprio in questo periodo,  ma che proprio per le dimensioni internazionali che ha assunto sin da subito, è stato rinviato al prossimo anno dal 5 al 10 luglio 2021.Una settimana intensa di studio che avrebbe visto danzatori,docenti e ballerini  addetti ai lavori da tutto il mondo, per dare opportunità reali e concrete ai  giovani, contratti di lavoro ed ammissioni nelle migliori accademie e compagnie, attraverso lezioni, master audition, concorso e gala.

Francesco Annarumma è un coreografo internazionale di danza contemporanea, docente ospite presso la Tanzakademie Zürich, al Munich International Ballet School di Monaco di Baviera. Ha danzato per numerosi coreografi come William Forsythe, Marco Goeke, Emanuel Gat, Benoit Lachambre, Alexander Ekman, Marguerite Donlan, Roberto Zappala ‘, Cayetano Soto, Michael Keegan-Donlan, Gentian Doda, Eyal Dadon, Christoper Roman, Nanine Linning, Erna Ómarsdóttir, Nora Sitges-Sard, Edward Klug, Nicole Peisl, Toni Rizzi, Mauro Astolfi, Mauro De Candia, Emanuele Soavi, Marguerite Donlan, Stromgen, George Reischl etc..
Ha interpretato numerosi ruoli principali tra cui “One flat thing”,reproduced by William Forsythe. Ha interpretato il principe Désiré tratto da “La bella addormentata” in Cina con la direzione di Karl Alfred Schreiner. Inizia il suo percorso da coreografo nel 2011, presso il Tanz Total sotto la vecchia direzione di Hans Henning Paar. Prosegue a coreografare per il “Minutemade”, viene invitato per il premio Giovani talenti di Napoli diretto da Luigi Ferrone. Numerosi riconoscimenti come coreografo emergente al Capri Danza International Award, Excellence Award of Dance e Festival di Sabaudia. Francesco viene invitato dal teatro Petruzzelli di Bari a coreografare per “Il Trovatore ” di G. Verdi. Ha coreografato “ Stranger creatures” per lo Staatstheatre di Magdeburg.
Prepara l’etoile internazionale Giuseppe Picone per un omaggio a Rossini e Rudol’f Nureev. Lavora in collaborazione come insegnante e coreografo con Mp3 Project diretta da Michele Pogliani. Francesco viene invitato al Residence Theatre di Kiev con la sua creazione “Acto”.

ARB dance Company, direttrice artistica Annamaria Di Maio, è nata nel 2009 ed è costituita da giovani danzatori dalla grande sensibilità artistica, desiderosi di intraprendere un percorso professionale all’insegna della qualità e dell’innovazione. È seguita da un’equipe di professionisti del teatro e del mondo della cultura, personalità di alto valore artistico, a cui è dato il compito di ideare e creare progetti multidisciplinari di alto livello da proiettare nel mondo della danza. La collaborazione con illustri coreografi italiani e internazionali ha offerto la possibilità di realizzare ottime produzioni che hanno debuttato e replicato in festival e rassegne prestigiose, portando la compagnia ad essere una realtà significativa non solo in Campania ma anche in Italia.