Home News Il Gruppo Misto ci ripensa: vanno bene i servizi sociali. Pronta Rita...

Il Gruppo Misto ci ripensa: vanno bene i servizi sociali. Pronta Rita Cecchetti. Nafissi verso la Gubbio Cultura

424
0
Rita Cecchetti, vicesindaco nel passato mandato e ora passata dai LeD al Gruppo Misto

Ha cambiato idea il Gruppo Misto. In politica succede sempre più spesso, a tutti i livelli e a Gubbio va proprio di moda. I cinque fuoriusciti dai LeD (Liberi e Democratici) hanno deciso a sorpresa di rinunciare all’assessorato ai lavori pubblici e sono pronti ad accettare i servizi sociali con le pari opportunità, così il rimpasto di giunta si semplifica per il sindaco Filippo Mario Stirati che potrebbe riconsegnare a Rita Cecchetti, una dei cinque, la delega già tenuta nel precedente mandato del professore.

Prenderà in questo caso il posto di Simona Minelli, che diventa sempre più la maggiore indiziata a uscire dall’esecutivo portando al semplice avvicendamento. Il cambio di rotta è maturato nelle ultime ore per spingere Stirati a procedere con l’assegnazione di un ruolo a un esponente del Gruppo Misto e a fare al contempo uno scambio di deleghe come vuole Scelgo Gubbio. La lista civica rivendica infatti, dopo aver pressato per la nomina gradita di Federica Grandis alla comunicazione con nomina fiduciaria nello staff personale del sindaco, la gestione del personale attualmente in mano a Gabriele Damiani (Socialisti Civici Popolari), mai entusiasta in verità di quella delega che ora a quanto pare lascerà a Giovanna Uccellani in cambio del commercio.

Il risiko sta arrivando a soluzione dopo un lunghissimo tiramolla che ha irritato Stirati, per niente convinto di dover ritoccare la giunta dopo solo un anno di secondo mandato. Il Gruppo Misto aveva chiesto i lavori pubblici ritenendo inadeguato Valerio Piergentili, che il sindaco e i LeD peraltro hanno sempre protetto, ma ci hanno ripensato e i primi a essere soddisfatti del nuovo scenario sono proprio i LeD che hanno tenuto gli incarichi più importanti (Alessia Tasso vicesindaco e urbanistica, Valerio Piergentili lavori pubblici, Oderisi Nello Fiorucci cultura e turismo, Stefano Ceccarelli presidente del consiglio comunale, Emilio Morelli presidente commissione consiliare bilancio) e riprenderanno un consigliere perché il posto di Rita Cecchetti (sarà costretta a dimettersi diventando assessore) verrà preso da Mirko Pompei primo dei non eletti nella lista dei LeD.

Per la Gubbio Cultura e Multiservizi Srl, società interamente di proprietà comunale, si va verso la delega per il controllo politico al consigliere comunale Alessandro Brunetti (Gruppo Misto) e il possibile avvicendamento come amministratore dal commercialista Paolo Rocchi a Leonardo Nafissi legato al Pd e al contempo ai LeD che l’anno scorso l’hanno indicato come candidato alle elezioni Regionali nella coalizione di Vincenzo Bianconi.