Home News Trofeo “Luigi Fagioli”, dal 2021 si cambia: la gara anticipa al primo...

Trofeo “Luigi Fagioli”, dal 2021 si cambia: la gara anticipa al primo week-end di agosto

676
0
Christian Merli impegnato nella vittoriosa salita 2020

Cambia data il tradizionale week-end estivo del Trofeo “Luigi Fagioli”: nel 2021 a Gubbio si correrà da venerdì 30 luglio a domenica 1° agosto, quindi con tre settimane d’anticipo rispetto al calendario abituale degli ultimi 20 anni. Il motivo è presto detto: dopo le polemiche che hanno accompagnato la vigilia dell’ultima edizione (la 55esima), con alcuni operatori turistici della zona del Bottaccione che avevano intrapreso un’azione giudiziaria chiedendo che fosse spostata la data inizialmente prevista (veniva fatto notare che il week-end dopo il break di Ferragosto era quello con maggiore affluenza di ospiti, ma essendo in concomitanza con la gara molte prenotazioni erano state di fatto annullate), il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche ha fatto richiesta ad ACI Sport e alla Commissione per le gare in salita di programmare la gara in un’altra data. Il Trofeo “Luigi Fagioli” è stato così anticipato alla casella precedente del calendario, cioè all’ultima gara prima della breve pausa di Ferragosto. Nel fine settimana 21-22 agosto il CIVM si sposterà allora in Calabria per la Luzzi-Sambucina, la gara che avrebbe dovuto concludere il programma 2020 nel prossimo week-end ma che è saltata per via delle restrizioni legate alla pandemia (la comunicazione è arrivata nella giornata odierna), certificando di fatto la cristallizzazione della classifica finale con il successo finale di Simone Faggioli su Christian Merli.

LA PRESENZA DEI BIG. La notizia del cambio di data, con l’anticipo di tre settimane rispetto alla programmazione abitudinaria, è stata accolta con favore dal CECA. Tra le altre cose in quel week-end non è prevista alcuna concomitanza con le gare del campionato europeo, eventualità che avrebbe privato Gubbio dei migliori interpreti della disciplina. Probabile, anzi, quasi scontato che sia Faggioli che Merli torneranno a darsi battaglia lungo i tornanti della Gola del Bottaccione dopo che lo scorso agosto a imporsi fu proprio Merli, bissando il successo ottenuto nel 2019 che peraltro fece seguito a quello ottenuto nell’ottobre 2018 al FIA Hill Climb Masters. La nuova collocazione dovrebbe trovare il favore anche degli operatori turistici del comprensorio, tenuto conto che il week-end selezionato potrà far registrare il tutto esaurito e al contempo “liberare” spazio per quello dopo Ferragosto, che in un modo o nell’altro avrebbe consentito a molte attività di riempire le proprie strutture anche senza l’aiuto di una manifestazione che in media porta in città oltre 1.500 ospiti tra piloti, meccanici e famiglie al seguito. L’ultima volta che il Trofeo “Luigi Fagioli” si corse nel primo week-end d’agosto fu nel 1987: vinse Stanislao Bielanski al volante di una Osella, facendo segnare complessivamente nelle due manche un tempo superiore di 39 secondi rispetto a quello di Merli nell’ultima edizione, che è anche record del percorso. Decisamente un’altra epoca.