Home News Filippo Farneti commenta le dimissioni di Mancini: “Il solito dejà vu, a...

Filippo Farneti commenta le dimissioni di Mancini: “Il solito dejà vu, a pagare sono sempre i cittadini”

977
0
Filippo Farneti, consigliere della lista civica "Gubbio in Comune"

Sulla vicenda delle dimissioni dell’Assessore con delega al bilancio, Giordano Mancini, interviene anche il consigliere di minoranza Filippo Farneti, candidato nelle liste di “Gubbio in Comune” con un comunicato nel quale evidenzia soprattutto le critiche mosse dall’ex assessore nei confronti dell’attuale amministrazione.

IL COMUNICATO. “Ascoltando l’intervista dell’ormai ex Assessore al bilancio del comune di Gubbio Giordano Mancini – si legge nella nota – si rimane stupiti delle considerazioni espresse sul Sindaco e sull’attuale amministrazione, definita ferma, noncurante dei temi urgenti della città e soprattutto, invece che governare, volta a fare da praticantato ai giovani futuri dirigenti politici locali (ma questo saranno le prossime elezioni a deciderlo!). In un periodo estremamente difficile quale quello attuale, dove la crisi sanitaria sta rendendo ancora più complicata e complessa la crisi economica già presente da tempo nel nostro territorio, le parole di Mancini appaiono ancora più destabilizzanti in quanto l’ex assessore è stato da molti considerato, anche dall’opposizione, la persona più capace e qualificata in giunta.
Le sue dimissioni non potranno che avere effetti dirompenti sia da un punto di vista politico che amministrativo: in primis, dopo aver assistito alla “diaspora” di alcuni consiglieri dal gruppo dei LED, questa ulteriore deflagrazione all’interno della maggioranza ne rende sempre più incerta la coesione e compattezza, come già attestato dalle dimissioni politiche di Giuseppe Lepri e Mattia Martinelli dalle rispettive cariche di coordinatore e capogruppo di Scelgo Gubbio;  sotto l’aspetto amministrativo, sicuramente più importante per la città, le dimissioni dell’assessore di competenza prima della predisposizione del bilancio preventivo e della chiusura del consuntivo per l’anno in corso, non potranno che concretizzarsi in  un ulteriore rallentamento della già debole azione amministrativa, con evidenti conseguenze per tutti gli  eugubini, già martoriati dalle crisi in corso.
Nel prendere atto con dispiacere delle dimissioni presentate, si deve comunque evidenziare che le affermazioni di Giordano Mancini sono in gran parte coincidenti e confermano le notevoli critiche mosse all’amministrazione Stirati sin dalla campagna elettorale dal sottoscritto e dal progetto politico “Gubbio in Comune” che rappresento.
Non escludendo a priori che dietro le dimissioni dell’ex assessore siano presenti ulteriori motivazioni rispetto a quelle esposte nella citata intervista, ci si chiede quali siano le ragioni effettive di questa implosione della maggioranza, visto che le critiche mosse da Giordano Mancini non sono certo una novità degli ultimi giorni. Si ha la sensazione di un ripetuto “déjà vu”, con le solite vittime a pagarne le conseguenze: la Città e i suoi cittadini”.