Home News Vertice dei LeD: Stirati non ha svelato le scelte ma vuole nominare...

Vertice dei LeD: Stirati non ha svelato le scelte ma vuole nominare prima dell’Epifania

324
0
Palazzo Pretorio sede del Comune

Fine d’anno con la riunione dei LeD (Liberi e Democratici). Al vertice, presieduto dal capo politico Claudio Tasso, non c’erano gli assessori in quota movimento civico perché nell’occasione ci si aspettava l’annuncio del sindaco Filippo Mario Stirati sulle scelte nel nuovo rimpasto di Giunta resosi necessario dopo le dimissioni dell’assessore Giordano Mancini.

Stirati non ha svelato le scelte e soprattutto non ha ufficializzato se il posto lasciato vacante da Mancini verrà riassegnato a un componente della lista civica Scelgo Gubbio (favorito Marco Morelli) oppure a un esponente del Gruppo Misto (Giorgia Vergari favorita su Giovanni Manca che ha raggiunto un accordo con gli stessi LeD per togliere un posto nell’esecutivo a Scelgo Gubbio).

Il sindaco avrebbe comunque fatto sapere di voler rendere note le decisioni entro l’Epifania.

C’è sul tavolo anche un altro assessorato in quota Gruppo Misto, per accontentare il gruppo degli altri componente (potrebbe entrare Rita Cecchetti) e in quel caso verrebbe escluso proprio un rappresentante dei LeD con la disponibilità degli stessi LeD a lasciare un assessorato. Il maggiore indiziato è Oderisi Nello Fiorucci anche se Simona Minelli viene considerata da molti l’anello più debole (il sindaco ne farebbe però una questione solo anagrafica).

I LeD hanno un piano concordato con Giovanni Manca e Giorgia Vergari: ridimensionare Scelgo Gubbio per spostare a sinistra l’asse della coalizione. Giovanni Manca va oltre e pensa a un ricompattamento tra i LeD e il Pd portando in maggioranza Marco Cardile. Si vedrà l’operazione andrà in porto perché il capo politico Claudio Tasso con il Pd guerreggia ormai da cinque anni.