Home News In Consiglio Comunale nasce un nuovo gruppo: Democratici per Gubbio. Manca e...

In Consiglio Comunale nasce un nuovo gruppo: Democratici per Gubbio. Manca e Vergari verso l’appoggio esterno

482
0
Palazzo Pretorio sede del Comune

Nuovi cambiamenti al Consiglio Comunale di Gubbio. E’ stata ufficializzata la costituzione di un nuovo gruppo consiliare: si chiama Democratici per Gubbio ed è formato da Riccardo Biancarelli, Alessandro Brunetti e l’assessore in pectore Rita Cecchetti. In pratica si tratta di tre fuoriusciti a luglio dai LeD (Liberi e Democratici) che sono confluiti nel Gruppo Misto.

Ora hanno deciso di mettersi in proprio in aperto contrasto con Giovanni Manca e Giorgia Vergari che dai LeD sono usciti a gennaio 2019 costituendo il Gruppo Misto e che adesso si preparano all’appoggio esterno dopo che il sindaco Filippo Mario Stirati ha preferito nominare la Cecchetti in giunta e non uno tra Manca e Vergari.

“Si avvia in modo chiaro e inequivocabile – scrivono Biancarelli, Brunetti e Cecchetti in una nota – il percorso politico-amministrativo che abbiamo iniziato a costruire da qualche mese a questa parte. Questo progetto passa per la costituzione del gruppo consiliare Democratici per Gubbio che, sostenendo l’esecutivo guidato dal sindaco Stirati, intende perseguire, collegialmente e costruttivamente, obiettivi amministrativi e politici significativi per la nostra Città. In questi mesi abbiamo con perseveranza e massimo spirito costruttivo portato avanti un lavoro politico importante, che ha permesso a noi e alla maggioranza tutta di trovare una soluzione che, mettendo in primo piano il bene della città, garantirà adeguato sostegno a figure competenti e capaci. Vorremmo portare effettivi cambiamenti attraverso l’attuazione del programma elettorale e individuare al tempo stesso, tramite la massima partecipazione e collegialità, le scelte più utili per ottimizzare ogni ambito che ci troveremo ad amministrare. Molti sono gli aspetti che ci stanno particolarmente a cuore, ma per alcuni, che di seguito elencheremo, chiederemo al Sindaco la massima priorità: 1. PUC “Parcheggio multipiano San Pietro”: realizzazione definitiva dell’opera, individuandone la migliore finalità funzionale ed estetica; 2. MANUTENZIONI ORDINARIE TERRITORIO: predisposizione di piani di intervento che individuino le priorità dell’intero territorio comunale in modo sistematico; 3. Società GUBBIO CULTURA & MULTISERVIZI: stabilizzazione e rilancio, previa analisi e valutazione degli asset strategici; 4. AREE INTERNE: progettazione ed esecuzione degli interventi già finanziati, come ad esempio il terminal degli autobus turistici in Via del Teatro Romano; 5. PERSONALE: riorganizzazione dell’Ente per rispondere all’evoluzione del ruolo e delle competenze del Comune e realizzazione delle procedure concorsuali per le nuove assunzioni; 6. OPERE PUBBLICHE: finalizzare gli interventi di miglioramento e sistemazione degli immobili nell’ambito del piano per l’edilizia scolastica; 7. SANITÀ: garantire un controllo costante sui servizi territoriali e ospedalieri; 8. URBANISTICA: riordino della viabilità della zona ovest della Città (Via L. da Vinci e aree limitrofe) e di Piazza Quaranta Martiri, per garantire rispettivamente dei flussi di traffico più ordinati e una maggiore fruibilità pedonale della Piazza e del Centro Storico; 9. AMBIENTE: evoluzione della raccolta differenziata verso la raccolta puntuale, nell’ottica del “più indifferenziato produci, più paghi”; 10. TURISMO: rilancio con la creazione di offerte innovative basate sull’outdoor, sull’arte e sul turismo enogastronomico, attraverso una promozione integrata del territorio. Democratici per Gubbio – comunicato stampa del 14/01/2021 Pag. 2 di 2 Insieme al Sindaco Stirati e a tutta la maggioranza lavoreremo per realizzare questi traguardi e per garantire un’amministrazione coesa e decisa nelle scelte da fare per il bene di Gubbio e dei suoi cittadini. Parallelamente all’aspetto amministrativo, proseguiremo anche nel nostro lavoro politico nell’alveo del centrosinistra andando, sempre con la massima trasparenza e condivisione, ad avviare un serio confronto con tutti gli attori della nostra area politica. L’obiettivo preminente è quello di ricostruire un fronte solido e comune che guardi al futuro e che sia in grado di affrontare tutti i temi più importanti della vita pubblica con l’approccio costruttivo e pragmatico, ma non privo di valori, che dovrebbe caratterizzare le più evolute amministrazioni locali di centrosinistra. Il Partito Democratico e tutti i movimenti politici affini saranno nostri interlocutori, per riuscire a vincere le future sfide elettorali che vedono le destre sempre più strutturate e competitive e per amministrare secondo i principi di cui gli elettori ci considerano portatori”.