Home News Il Pd verso il congresso tra manovre e incontri pubblici

Il Pd verso il congresso tra manovre e incontri pubblici

185
0

Il Pd eugubino marcia diviso al congresso. Le baruffe vengono tenute nascoste ma ci sono tutte, anche se poi in sede congressuale potrebbe emergere la solita candidatura unitaria per mettere la cenere sotto il tappeto rimandando gli scontri veri alla prima resa dei conti e comunque sotto elezioni.

Dopo il botta e risposta che ha coinvolto i reggenti Marco Cardile, Luca Naticchi e Francesco Filippetti sulle modalità di organizzazione degli incontri pubblici, ora è uscito allo scoperto il Circolo Sud del partito, presieduto da Massimo Marcelli, per annunciare una iniziativa. Di solito i circoli sono pressoché “dormienti” di fronte all’opinione pubblica per fare attività interna, tenendo in vita le correnti e alimentando i personalismi che emergono quando c’è da raccogliere incarichi e prospettive elettorali soprattutto individuali.

“Nonostante la grave situazione sanitaria nazionale che non ha risparmiato la nostra comunità – scrive il Circolo Sud -, il Pd non ha voluto interrompere la propria attività. Infatti nelle scorse settimane, anche se non è più stato possibile svolgere le nostre riunioni di persona, sono stati svolti diversi incontri in videoconferenza che ci hanno permesso di discutere compiutamente di argomenti particolarmente interessanti coinvolgendo molti iscritti del Pd eugubino oltre che candidati alla segreteria regionale, consiglieri regionali e persone interessate. Mercoledì scorso ha avuto inizio la prima di un ciclo di conferenze in ordine alla problematica dell’uso dell’energia alla luce delle nuove disposizioni nazionali ed europee con il titolo ‘Economia circolare, sostenibilità ambientale e innovazione tecnologica nell’industria del cemento: l’opportunità del Pnrr per la città di Gubbio’ con gli interventi di Roberto Carrara (consulente ambientale rigenerazioni), Camillo Piazza (presidente Class Onlus Ecocarbon)”.

Il Circolo Sud fa sapere che ci sono stati circa 35 collegamenti riscontrati, con la partecipazione del commissario regionale del Pd Enrico Rossi, i consiglieri regionali Donatella Porzi e Michele Bettarelli, il consigliere comunaole Marco Cardile, il candidato alla segreteria regionale Alessandro Torrini.

“Per meglio comprendere le dinamiche dei processi di innovazione tecnologica nel principale settore industriale della città – evidenzia il Circolo Sud – e le opportunità per ottenere un minor impatto ambientale e maggiore sostenibilità sono programmati altri incontri nelle prossime settimane”.

Il prossimo incontro è previsto mercoledì prossimo, 17 febbraio, alle ore 20.45 per dialogare con i rappresentanti dei comitati eugubini No Css. A seguire verrà svolto un confronto con le aziende. “Crediamo che questo percorso – spiega il Circolo Sud – permetterà a tutti gli iscritti e più in generale ai cittadini di poter maturare una posizione consapevole e scevra da pregiudizi ideologici finalizzata al bene comune dellacittà, coniugando la salute con lo sviluppo economico sostenibile”.