Home News Giammarioli assente a Trieste e sempre silenzioso. Ormai fa tutto il cerchio...

Giammarioli assente a Trieste e sempre silenzioso. Ormai fa tutto il cerchio magico insieme al presidente Notari

662
0
Il direttore sportivo Stefano Giammarioli

Stefano Giammarioli non era ieri pomeriggio al “Nereo Rocco” di Trieste per seguire la squadra come fa sempre.

Ha appreso a distanza del Gubbio e di Torrente che ha fermato la Triestina sullo 0-0.

Un’assenza pesante che è stata notata e della quale si è discusso anche nell’entourage rossoblù.

E’ sempre più diffusa la sensazione che il direttore sportivo – ancora costretto al silenzio stampa nella formula ad personam – sia ormai un separato in casa, con il presidente Sauro Notari che ha deciso di tirare dritto portando avanti le questioni in prima persona dopo essersi consultato con il cerchio magico.

Sono i fedelissimi che lo circondano, presenti al gran completo a Trieste, a occuparsi praticamente di tutti gli aspetti con un incrocio di funzioni e movimenti che vanno molto al di là dei ruoli effettivamente ricoperti nell’organigramma.

Si va nella direzione di una gestione ancora più centralizzata in prospettiva, come hanno dimostrato le operazioni del mercato di gennaio che hanno portato Ingrosso e Savelloni in rossoblù con l’attivismo preponderante del cerchio magico insieme a Notari.

Le attenzioni sono rivolte al prolungamento del contratto di Torrente e alle conferme dei giocatori a scadenza, se non tutti i dieci quantomeno i big Malaccari, Gomez, Pasquato e Megelaitis.