Home Attualità Conto alla rovescia per la riapertura della variante: già realizzato il nuovo...

Conto alla rovescia per la riapertura della variante: già realizzato il nuovo manto stradale

651
0
Un'immagine del cantiere della variante scattata il 24 aprile 2021

Conto alla rovescia per la riapertura dello svincolo di Gubbio Ovest lungo la variante della Pian d’Assino. Dopo settimane di lavori che hanno portato alla chiusura del tratto che va dalla rotatoria della Contessa fino all’uscita per Gubbio (via Paruccini) e Scheggia, con non poche criticità legate al traffico interno, essendo stati deviati tutti i mezzi pesanti lungo via Paruccini, via Leonardo da Vinci e in misura minima in via Tifernate, il cantiere sembrerebbe finalmente essere arrivato quasi a conclusione, come si evince dalla foto che evidenzia come sia stato realizzato nei giorni scorsi il nuovo manto stradale. A questo punto è probabile (nonché auspicabile) che nell’arco di pochi giorni si possa finalmente assistere alla riapertura del tratto, anche se a quel punto i lavori verranno poi spostati tra le due uscite di Gubbio-Scheggia e Gubbio Centro (via Perugina), così come previsto dal programma degli interventi di Anas. Nell’arco di qualche mese la variante si mostrerà finalmente rinnovata: i lavori prevedono la completa rimozione della vecchia pavimentazione, il miglioramento degli strati di fondazione fino a 60 cm di profondità e la realizzazione di un nuovo piano viabile sull’intera piattaforma stradale per un investimento complessivo di 13 milioni di euro, tra lavori ultimati e in fase di avvio, che consentirà di risanare totalmente l’intero tracciato tra Gubbio e l’innesto sulla Perugia-Ancona. Non sono mancate però le polemiche, con numerose aziende del territorio che non più tardi di un mese fa avevano criticato la decisione dell’amministrazione comunale di far partire i cantieri a ridosso di un periodo particolarmente critico per ciò che riguarda gli ambiti di lavoro, cosa che avrebbe provocato (e in buona misura così è stato, specie dopo la riapertura delle scuole dopo le vacanze pasquali) numerosi disagi per i residenti, oltre che problemi alla stessa viabilità locale.

Un’immagine del cantiere dello scorso 9 aprile
Un’immagine del cantiere dello scorso 14 aprile