Home News La serata di Max Lazzoni a Viterbo: nuova vita a 46 anni...

La serata di Max Lazzoni a Viterbo: nuova vita a 46 anni dopo aver fatto il centrocampista e l’allenatore

830
0
Massimiliano Lazzoni con il preparatore atletico Romano Mengoni

Un sabato magico al “Rocchi” (ore 21): questo vuole il Gubbio contro la Viterbese, allenata da Dal Canto e con l’ex Megelaitis, che poi ritroverà in campionato. L’anteprima vale tanto perché gli ambiziosi rossoblù vogliono partire con il piede giusto superando il primo turno di Coppa Italia per mandare subito un segnale forte (in caso di parità al 90′ ci saranno due tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore). La squadra si presenta al debutto ufficiale dopo due amichevoli con altrettante vittorie per 1-0 contro Salernitana e Arezzo che hanno gasato l’ambiente. Da vedere se verranno utilizzati i difensori Formiconi e Migliorelli che vengono dati in partenza. Arbitra Enrico Gemelli di Messina, la stagione scorsa una direzione in Serie C a maggio.

Curiosità per l’esordio di Massimiliano Lazzoni come team manager accolto benissimo dai tifosi e caldeggiato da Federico Mariotti proprio per portare un po’ di freschezza e un volto apprezzato dalla piazza. Lazzoni a 46 anni scopre un nuovo ruolo dopo i trascorsi da centrocampista e allenatore. Ci sarà anche Massimiliano Grilli, l’ex guardalinee internazionale diventato segretario politico del Pd eugubino che il cerchio magico ha voluto come addetto agli arbitri dopo le indicazioni di Torrente che voleva una figura del genere.

Tiene banco anche il mercato: si aspetta l’ufficializzazione del secondo portiere ventenne Vincenzo Cozzella (preso da svincolato con un contratto di 30mila euro netti) e del ventinovenne difensore centrale Marco Migliorini (contratto biennale da 80mila netti a stagione con adeguamento a 135mila euro in caso di promozione in Serie B). Con questi due volti nuovi si arriva a 14 acquisti: il record è di 17 nel 2019-2020 con Federico Guidi in panchina.