Home Attualità Caos centro storico: Stirati convoca per il 18 ottobre un tavolo di...

Caos centro storico: Stirati convoca per il 18 ottobre un tavolo di concertazione con tutti i soggetti interessati

434
0

Risse e atti vandalici, eccessi, schiamazzi notturni e rifiuti ammassati: l’allarme centro storico impone l’individuazione di rimedi con l’analisi di quanto sta succedendo che crea tensioni a vari livelli, dai residenti infuriati per il far west notturno nei fine settimana ai gestori di bar e locali notturni penalizzati dai alcuni provvedimenti restrittivi (c’è un ricorso al Tar sull’ultima ordinanza del sindaco Filippo Mario Stirati).

Stirati, dopo le ultime scorribande del week end ha rotto gli indugi convocando per lunedì 18 ottobre, alle ore 15, un tavolo di concertazione sulle problematiche alla presenza di tutti i portatori di interesse. A palazzo Pretorio sono attesi rappresentanti della Diocesi, del mondo della scuola (dirigenti scolastici e rappresentanti di classe), associazioni di categoria, residenti, giovani, associazioni dei quartieri, Asl-Servizio prevenzione salute, Vigili Urbani, Carabinieri, Guardia di Finanza, associazioni cittadine.

“I residenti del centro storico – spiega il sindaco che il 18 ottobre siederà al tavolo insieme agli assessori al Commercio Giovanna Uccellani, all’Associazionismo Gabriele Damiani, alle Politiche Giovanili Simona Minelli e all’Ambiente Alessia Tasso – sono per noi un vero e proprio patrimonio da tutelare. A oggi circa tremila persone vivono all’interno delle mura, pari a circa il 10 per cento della popolazione. Il nostro è un centro storico vivo, non musealizzato, vissuto davvero dai suoi residenti, non si tratta di seconde case come avviene in molti altri centri, ma di prime residenze. E’ chiaro però che vivo deve anche significare vivibile, e il lavoro che tutti dobbiamo fare è quello di ricercare una combinazione virtuosa tra residenza, commercio, artigianato, turismo, giovani e attività dei locali: si tratta di un equilibrio difficilissimo da raggiungere, ma al quale tutti dobbiamo necessariamente puntare. Questo incontro sarà, in questo senso, un’importantissima occasione di confronto e scambio tra tutti i portatori di interesse”.

I singoli residenti che volessero partecipare all’assemblea dovranno, per esigenze organizzative legate alla prevenzione del Covid, prenotarsi via mail all’indirizzo staffsindaco@comune.gubbio.pg.it. Per accedere a Palazzo Pretorio è obbligatorio possedere il Green pass.