Home News Gubbio-Vis Pesaro, Torrente conta gli assenti ma anche i marchigiani hanno problemi

Gubbio-Vis Pesaro, Torrente conta gli assenti ma anche i marchigiani hanno problemi

496
0
Il tecnico Vincenzo Torrente (foto As Gubbio 1910)

Torrente fa la conta in vista della sfida di domenica prossima 6 marzo contro la Vis Pesaro al “Barbetti” (ore 17.30). Classifica alla mano, il Gubbio conta 37 punti e dopo la sconfitta di Carrara è scivolato dal settimo al decimo e ultimo posto utile per i playoff, coi marchigiani avanti di uno e alle spalle la pressione di Siena (-2), Teramo e Lucchese (-4). Torrente sa di dover prendere tutto, mai come stavolta serve la vittoria, ricordando l’ultimo exploit in casa la settimana scorsa quando i rossoblù nel turno infrasettimanale hanno fermato l’imbattibilità della Reggiana.

Il problema è rappresentato dalle squalifiche e gli infortuni che condizionano pesantemente il momento, perché non ci saranno il capitano Malaccari e Arena ammoniti a Carrara sotto diffida, oltre ai difensori Migliorini, che dovrà stare fermo 10-15 giorni per il lieve stiramento all’adduttore destro riportato domenica scorsa durante il riscaldamento allo stadio dei Marmi, e Aurelio, chiamato all’intervento chirurgico a una spalla con tempi di recupero da stabilire nella stagione per lui praticamente conclusa.

Vengono monitorate costantemente le condizioni fisiche di Cittadino, uscito contro la Carrarese sul finire del primo tempo, e Fantacci. Tornano di contro a disposizione Mangni, che ha scontato il turno di squalifica, e dopo tre settimane Signorini uscito dal Covid. Le scelte paiono scontate in difesa con il ritorno della coppia centrale Redolfi-Signorini con Formiconi e Bonini esterni, mentre a centrocampo tutto ruota sull’eventuale recupero di Cittadino con le opzioni Bulevardi, Sainz Maza, Di Noia e Francofonte. Scontato in attacco il rientro di Mangni e da vedere se con Sarao e Spalluto, verificando il modulo (4-3-1-2 oppure il 4-3-3).

I problemi ce l’ha anche la Vis Pesaro, con le squalifiche dei difensore Ferrini (un ex) e Gavazzi, che in queste ore ha prolungato il contratto fino al 2025, mentre l’attaccante Gucci è stato operato per la frattura scomposta della clavicola sinistra dal professor Raul Zini presso la clinica Maria Cecilia Hospital di Cotignola (stagione finita). Torrente vuole la scossa dopo una sola vittoria nel 2022, in otto partite con cinque pareggi e tre sconfitte, davanti alla Vis che in trasferta ha perso quattro volte in quattordici gare, facendo pesare i successi a Teramo, Lucca e Pistoia.

L’arbitro designato è Domenico Leone di Barletta, al primo anno in C e con nove presenze, senza precedenti col Gubbio e uno con i marchigiani (Vis Pesaro-Carrarese 0-0).