Home Attualità Strada della Contessa, scandalo Anas: il cantiere è spesso deserto. Stirati si...

Strada della Contessa, scandalo Anas: il cantiere è spesso deserto. Stirati si farà sentire?

896
0
La galleria della Contessa

Cantiere sempre più spesso deserto lungo la strada della Contessa all’altezza della galleria, con il senso unico alternato regolato dall’impianto semaforico. Disagi infiniti con lunghe code, soprattutto di mezzi pesanti, tra proteste e polemiche anche per l’inquinamento da gas di scarico dei mezzi (si sa che in tema ambientale a Gubbio tutto il dibattito è assorbito dall’autorizzazione del Css nei cementifici).

Ci sono ripetute segnalazioni sul fatto che in quel tratto si lavora per poche ore, con pochi addetti e spesso il cantiere resta deserto, come nella mattina di lunedì 28 marzo.

Si confida in un intervento del sindaco Filippo Mario Stirati, che sceglie solitamente la via del dialogo puntando sull’opera di convincimento nello spirito di collaborazione che spesso però non si traduce in risultati concreti da parte dell’interlocutore Anas che fa poco o niente per governare i disagi.

La storia si ripete di tanto in tanto, con la pianificazione di lavori che vanno per le lunghe determinando problematiche unite peraltro a quanto accade anche andando verso il territorio marchigiano sulla Flaminia, dove ci sono problemi sul tratto di Cantiano, con l’obbligo di attraversare il centro abitato dove peraltro nella mattinata di lunedì 28 marzo hanno pensato bene di procedere con la posa dell’asfalto installando il semaforo, mentre faticano parecchio gli autotreni nell’attraversare quel tratto che riconduce sulla superstrada.

I disagi proseguono con restringimenti in direzione Fano perché Anas intensifica i cantieri che poi risultano sempre più spesso inattivi o con pochi operai utilizzati.