Home News Notari volta pagina: “Siamo pronti con Braglia. Richieste per Arena ma resta...

Notari volta pagina: “Siamo pronti con Braglia. Richieste per Arena ma resta con noi”

771
0
Il presidente Sauro Notari

Il presidente Sauro Notari apre ufficialmente il dopo-Torrente. L’annuncio è atteso da un momento all’altro: Piero Braglia sarà il nuovo allenatore. Notari – come riporta oggi (lunedì 6 giugno) il Messaggero – ha sciolto la riserva dopo aver trovato l’intesa con il sessantasettenne tecnico toscano che nella trentennale esperienza arriva alla guida del Gubbio con un pedigree importante per le sei promozioni in carriera, dalla Colligiana che stava in Serie D al Montevarchi in C2 a quelle con Catanzaro, Pisa, Juve Stabia e Cosenza portate in B.

Firmerà in questi due giorni un contratto biennale. Con un nome del genere è chiaro che aumentano fortemente le aspettative e Notari non si tira indietro essendone consapevole: “Puntiamo a fare qualcosa di buono e dopo quanto di positivo è stato costruito nell’ultima stagione, poi a voler vincere sono sempre in tanti e vedremo cosa dirà il campo”.

Braglia nella sua esperienza ad Avellino, che ha inseguito invano il ritorno in B, ha lavorato con il vice Domenico De Simone, i preparatori atletici Francesco Capistrano e Vito Barberio, il preparatore dei portieri Angelo Pagotto. Si separeranno sicuramente le strade da Rodrigue Boisfer e probabilmente anche da Romano Mengoni, a scadenza di contratto rispetto a Torrente, mentre dovrebbe essere confermato lo storico tecnico dei portieri Giovanni Pascolini.

L’annuncio di Braglia seguirà a quello dell’esonero di Torrente, perché almeno per il momento non è prevista la rescissione del contratto in essere fino al giugno 2023.

“Torrente resta a disposizione – dice Notari -, ci siamo visti martedì scorso, la disponibilità agli incontri c’è sempre stata. Lui ha fatto le sue valutazioni”. Il riferimento è all’organigramma dopo che Torrente ha esplicitato di non voler continuare accanto al direttore sportivo Davide Mignemi, che si appresta a firmare il contratto per la nuova stagione, fino al giugno 2023.

“Sono molto soddisfatto dei miei collaboratori – dice Notari -, credo che il nostro direttore sportivo abbia operato bene nell’interesse della società. Non cambio chi due più due l’ha fatto diventare quattro e mezzo”.

Mignemi, atteso al rientro dopo il fine settimana nella sua Sicilia, è pronto a varare il piano tecnico d’intesa con Braglia: viene data per certa la conferma dell’attaccante Arena. “Ce l’hanno richiesto ma non si tocca», ha spiegato il presidente.