Home Attualità I danni del maltempo, il Comune fa sapere che proseguono gli interventi

I danni del maltempo, il Comune fa sapere che proseguono gli interventi

244
0
La grossa quercia caduta a Mocaiana per il maltempo

Il Comune di Gubbio fa sapere che “prosegue senza sosta da giovedì notte il lavoro dei tecnici comunali, coadiuvato da Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, Protezione Civile e volontari, per far fronte alle numerose criticità riscontrate a seguito degli eventi alluvionali del 15 e 16 settembre scorsi. In particolare, le fortissime piogge hanno compromesso il transito stradale su diversi fronti causando smottamenti, frane ed erosioni del manto stradale, uniti a otturazioni dei chiavicotti stradali e sradicamento di alberi. Alcune zone a ridosso di torrenti, in particolare del torrente Burano, del torrente San Giorgio e dei suoi affluenti, dell’Assino e del Torrente San Donato, sono state colpite anche da una grande ondata di piena che ha causato numerosi danni alle abitazioni. Nel dettaglio, giovedì notte i tecnici e gli operai comunali sono intervenuti congiuntamente con la Provincia per liberare un’automobile a Burano, dove a causa del repentino rigonfiamento delle acque il torrente ha esondato causando notevoli danni alle auto, agli edifici, alle linee elettriche e a quelle telefoniche. Venerdì mattina si è provveduto a dare supporto alla popolazione, rimasta senza luce, con gruppi elettrogeni, e sabato i tecnici del Comune insieme al comando dei Vigili del Fuoco hanno effettuato un sopralluogo per la verifica di ponti e fiumi per quanto concerne le ostruzioni di alberi, e una persona è stata allontanata per sicurezza dalla propria abitazione (i servizi comunali gli hanno naturalmente garantito una sistemazione). Questa mattina gli stessi pompieri sono al lavoro a Camporeggiano e a San Bartolomeo, per liberare i ponti dai detriti, e nel contempo l’agenzia forestale sta supportando gli operai comunali per il ripristino delle strade, in modo da garantire la riapertura delle vie di comunicazione. Oltre a questi sono molteplici gli interventi del settore manutenzioni, che sta cercando di ripristinare la situazione a seguito dell’allagamento di alcune abitazioni e attività economiche con grandi danneggiamenti e l’erosione e l’assottigliamento, specie sul torrente San Donato, di alcuni tratti parte degli argini. Fondamentale il supporto dei volontari di Protezione Civile e Polizia Municipale, che insieme alla Provincia e all’agenzia forestale stanno coadiuvando il Comune nei tanti interventi di queste ore. Uffici al lavoro con Gesenu anche per quanto riguarda la raccolta dei materiali e dei detriti, la richiesta che viene fatta dal gestore, che sta procedendo in queste ore al passaggio per raccogliere tutte le macerie, è quella di separare per quanto possibile il legname da tutto il resto. Per segnalazioni di danni, disagi e interventi e per avere informazioni si può contattare sia l’Urp, negli orari di ufficio, allo 075 923 7366/253, sia i vigili urbani anche negli orari extra ufficio, fino alle 20, allo 075 927 3770”.