Home News Il Padule San Marco ribalta la Pietralunghese nel tripudio del “Santa Maria”....

Il Padule San Marco ribalta la Pietralunghese nel tripudio del “Santa Maria”. Branca, altro stop casalingo

254
0
Biscontini esulta dopo il gol del 3-1 firmato alla Pietralunghese (Foto Gabriele Pierotti)

Oltre 300 persone sugli spalti, in campo una squadra che non appena è scoccata la scintilla a fatto letteralmente scoppiare il motore. E ha fatto sapere al mondo intero che in Promozione non è salita certo per fare la comparsa: dopo l’inopinata beffa della settimana scorsa a Pierantonio, battuto in rimonta grazie anche soprattutto a una clamorosa svista arbitrale (rigore inesistente accordato ai locali in chiusura di primo tempo quando erano sotto di un gol e gol del definitivo 2-1 firmato a tempo scaduto), il Padule San Marco s’è subito ripreso il credito con gli interessi rifilando un poker all’ambiziosa Pietralunghese, forse illusasi troppo presto di poter passare al “Santa Maria” grazie al rigore segnato da Ceppodomo. E dire che in precedenza Tomassoni aveva fallito un tiro dagli undici metri, con Porro bravo a distendersi sulla sua sinistra e allontanare la sfera. Ma i verdeamaranto di Giacomo Calzuola hanno trovato il modo per ribaltare le cose già prima del riposo con i gol di Luca Bellucci e Marco Pierotti, arrivati nell’arco di appena un paio di minuti e buoni per infiammare il folto pubblico presente sugli spalti nel giorno del debutto casalingo nel campionato di Promozione. Il gol del momentaneo 3-1, firmato da Biscontini in avvio di ripresa con un fendente dalla distanza, ha permesso agli eugubini di amministrare il vantaggio senza troppe difficoltà, compito facilitato poi dalla sfortunata autorete di Lorenzo Capannelli (uno dei tanti eugubini di stanza a Pietralunga) che ha praticamente chiuso in anticipo i giochi, con gli ospiti che nel finale hanno trovato il gol su punizione con Paolo Bellucci per il 4-2 finale. Prima vittoria stagionale in campionato e primi sorrisi compiaciuti per mister Calzuola, già pronto a spostare il mirino sulla trasferta in casa del Mantignana Montemalbe del prossimo fine settimana, reduce dal successo in trasferta in casa del Piccione. “Potevamo segnare subito e invece ci siamo ritrovati a inseguire, ma i ragazzi hanno reagito alla grande e hanno saputo volgere gli episodi a proprio favore. È una vittoria che da fiducia e penso anche meritata, ancora più bella perché ottenuta davanti a una cornice di pubblico meravigliosa”.

BRANCA, ALTRO KO. INTERNO. Pochi chilometri più a Est non è stata affatto la domenica che il Branca si sarebbe aspettato: i ragazzi di Lisarelli hanno ceduto per 4-3 al Ventinella al termine di una partita a dir poco rocambolesca nella quale, dopo l’iniziale vantaggio ospite firmato da Catani, i brancaioli avevano ribaltato la situazione grazie al gol di Mangiaratti e al secondo centro stagionale di Ettore Marchi (ancora su rigore, come quello realizzato alla Pontevecchio domenica scorsa), cui prima del riposo ha posto rimedio uno scatenato Pici con una conclusione deviata da un giocatore di casa. Poi nella ripresa il giovane difensore Fondacci ha prima riportato avanti i suoi sugli sviluppi di un corner, quindi ha vanificato il tutto firmando una sfortunata autorete (incredibile palombella ai danni di un incredulo Sergiacomi) e dando modo al Ventinella di credere nel nuovo allungo, firmato pochi minuti più tardi da un colpo di biliardo di Menichini. Per il Branca è il secondo ko casalingo stagionale su due uscite dopo quello del debutto con la Narnese. In Prima Categoria primo stop anche per il Real Padule, battuto 3-2 dal Ponte Felcino di uno scatenato Andre Omgba Manga.