Home News Gubbio, c’è la Virtus Entella per provare a volare

Gubbio, c’è la Virtus Entella per provare a volare

188
0
Piero Braglia

Le ambizioni e l’onda lunga del brillante avvio di campionato si misurano oggi (sabato 24 settembre) al “Barbetti” (ore 17.30) nella sfida con la Virtus Entella, considerata favorita per la promozione in Serie B insieme a Cesena e Reggiana, reduce da due sconfitte consecutive con Rimini e Carrarese. Piero Braglia sa benissimo quanto vale una partita così, tanto più con una classifica bellissima per i dieci punti ottenuti in quattro giornate rispetto ai sei dei liguri.

“Affrontiamo una delle candidate più forti – dice l’allenatore – e sarà incavolata nera, ci aspetta una bella battaglia. Loro non possono più sbagliare e noi per fare risultato dovremo fare una grossa prestazione. Possiamo migliorare e abbiamo delle qualità che altri non hanno. Siamo al 70-80 per cento, il vero Gubbio lo vedremo verso la sesta-settima giornata”.

Il tecnico rossoblù deve fare di necessità virtù in difesa per la squalifica di Redolfi e l’infortunio di Signorini che potrebbero lasciare il campo a una soluzione con gli under Bonini e Portanova, protagonisti brillanti in questo inizio di stagione ricordando anche un gol pesante a testa rispettivamente contro Alessandria e Fermana.

Nell’Entella mancherà l’attaccante Zamparo fermato per due turni dopo l’espulsione a Carrara.

Ci sono per questa occasione delle iniziative. La società ha invitato i giovani delle scuole calcio cittadine Atletico Gubbio, Don Bosco Csi e Fontanelle sugli spalti del Barbetti, dando seguito all’accordo storico a livello di settore giovanile. La Gubbio Ultras ha annunciato che questa mattina i tifosi della curva andranno a Cantiano per aiutare la popolazione colpita dall’alluvione per poi tornare nel pomeriggio a sostenere la squadra, prevedendo all’ingresso di ogni settore del “Barbetti” una cassetta per la raccolta di offerte destinate alla popolazione cantianese.

L’anno scorso, sempre di questi tempi, il Gubbio disputò probabilmente la miglior partita della stagione proprio contro liguri sempre guidati da Gennaro Volpe, vincendo 3-1 con i gol di Cittadino, Sarao e Mangni nell’unico precedente in Umbria. I rossoblù in casa tra vecchia e nuova stagione non prendono gol da 278 minuti (ultima rete subita il 14 aprile scorso contro il Modena all’82’ su rigore). La squadra è una cooperativa del gol con 5 marcatori diversi (come Siena, Lucchese e Carrarese), 4 reti firmate da subentranti, sempre una a ogni partita disputata, e 6 punti guadagnati nella ripresa dove ha segnato 4 reti su 6 totali tra il 75′ e il recupero.

Arbitra Fabio Rosario Luongo di Napoli, al secondo anno in Serie C con 11 direzioni alle spalle e nessun precedente con le due squadre.