Home News Motori, verso il Fia Hill Climb Masters. Tutti i particolari

Motori, verso il Fia Hill Climb Masters. Tutti i particolari

1213
0

Il Fia Hill Climb Masters avanza a grandi tappe verso l’appuntamento del 12-14 ottobre. L’evento per eccellenza delle cronoscalate, con le migliori stelle europee e 20 nazionali presenti, sarà per la prima volta ospitato in Italia e a Gubbio che diventerà la capitale internazionale della specialità. Il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche (Ceca) sta completando tutti i preparativi per l’Olimpiade delle cronoscalate promossa in collaborazione con la Federazione internazionale dell’automobile, Aci Sport e il Comune, che a sua volta per l’occasione di lusso aprirà alcuni dei più prestigiosi scrigni della città umbra. Momenti clou della manifestazione saranno la parata e la cerimonia di presentazione di piloti e nazionali fissata per la serata di sabato, quando sfileranno salendo da piazza Quaranta Martiri fino al cuore del centro storico per essere salutati in piazza Grande all’uscita dal palazzo dei Consoli, proprio davanti alla sede comunale di palazzo Pretorio.

QUARTIER GENERALE. Il quartier generale del Fia International Hill Climb Masters sarà ospitato presso il centro servizi Santo Spirito, mentre il paddock si snoderà dalla zona del Teatro Romano fino ad addentrarsi all’interno delle mura urbiche, raggiungendo piazza Quaranta Martiri. Venerdì 12 ottobre l’evento più atteso dal circus delle salite inizia con le verifiche sportive e tecniche, con inizio alle 10.30 a Santo Spirito e quindi alle 11 in Largo San Francesco in zona paddock, per concludersi alle 17.

LA GARA. Sabato 13 ottobre motori accesi per due sessioni di prove ufficiali con partenza alle 10. Dopo le due ricognizioni, spazio alla parata e alla cerimonia di presentazione di piloti e nazionali. La serata proseguirà in festa e musica in piazza Quaranta Martiri. Domenica 14 ottobre è la giornata decisiva del Masters: sono tre le salite di gara in programma a partire dalle 9, alle quali seguiranno la conferenza stampa post-evento e la cerimonia di premiazione con la consegna delle medaglie per il podio individuale dei vincitori delle quattro categorie in gara e per il podio della Nations Cup con le tre migliori nazionali classificate. La corsa si svolge dal quartiere Santa Lucia, dove inizia l’allineamento delle auto da corsa, fino al tracciato di gara, che misura 3,3 chilometri (partenza “alzata” poco dopo Settecamini per la presenza di alcune vetture alimentate a Metanolo, che dunque richiedono una zona rifornimento che altrimenti nella tradizionale partenza posta all’altezza della Chiesa di Santa Croce della Foce non si sarebbe potuta installare) e sale al valico di Madonna della Cima. Previsto il biglietto unico a 15 euro valido per le prove del sabato e la gara di domenica (prevendite da lunedì 8 ottobre presso l’ufficio Iat del Comune in via della Repubblica), istituito anche come forma di contributo all’organizzazione.

STIRATI EUFORICO. “Per Gubbio – dice il sindaco Filippo Mario Stirati -, il Fia International Hill Climb Masters è un’ulteriore occasione per dimostrare le capacità di accoglienza e le speciali attrattive, all’altezza di sfide internazionali. Gubbio, città dello sport e dell’amicizia, augura ai partecipanti di trovare un’ospitalità all’altezza delle aspettative e il coinvolgimento per un connubio straordinario di natura, cultura e turismo”.

LE ISCRIZIONI. Le iscrizioni si chiudono domani. Per l’edizione 2018 è annunciata la presenza record di 22 nazionali. Nell’edizione 2014 del Fia Masters disputata a Eschdorf, Lussemburgo, l’Italia vinse la medaglia d’oro nella Nations Cup. A Sternberk, Repubblica Ceca, nel 2016 il metallo più prezioso finì al collo di Simone Faggioli (vincitore assoluto e della Categoria 2 su prototipo Norma M20 Fc Zytek), Lucio Peruggini (vincitore della Categoria 1 su Ferrari 458 GT3) e del britannico Scott Moran (vincitore Categoria 3 su Gould Gr61X-Nme), mentre la nazione campione in carica è la Slovacchia.