Home Attualità Il neo capitano dei Carabinieri Fabio Del Sette si presenta: “Al lavoro...

Il neo capitano dei Carabinieri Fabio Del Sette si presenta: “Al lavoro per il bene della collettività”

3109
0
Il capitano Del Sette ricevuto in comune dal sindaco Stirati

Il nuovo capitano della compagnia dei Carabinieri di Gubbio, Fabio Del Sette, è stato ricevuto questa mattina dal sindaco Filippo Mario Stirati a palazzo Pretorio per un breve incontro di benvenuto. Il neo comandante, subentrato a Pier Giuseppe Zago (destinato al comando di Manfredonia), ha ringraziato il primo cittadino per l’ospitalità ricevuta e la calorosa accoglienza di una città che dovrà necessariamente imparare a conoscere nei prossimi mesi. “Non ero mai stato qui ma mi sento già come se fossi a casa – ha esordito il 41enne capitano di origini toscane – e debbo ammettere per esperienza vissuta che una cosa simile non accade tanto di frequente. Intendo mettermi al servizio della comunità, impegnandomi con dedizione per contribuire ad ottenere risultati laddove necessari, che possano essere a vantaggio della collettività”.“Ho rivolto un saluto di benvenuto e augurato buon lavoro al capitano Del Sette – ha commentato Stirati – e al contempo abbiamo messo a fuoco assieme una serie di problematiche che richiedono grande collaborazione tra organismi di diversa natura nei propri ambiti, quali sicurezza, tutela dei cittadini in merito all’ordine pubblico, presidio del territorio in genere e massima collaborazione con  le istituzioni e con il corpo dei Vigili Urbani in particolare”.

LA SCHEDA. Nato a Firenze il 1° agosto 1977, laureato in Scienze della Difesa e della Sicurezza a Roma, il capitano Del Sette ha un curriculum di assoluto valore, avendo al suo attivo il comando del NORM (Nucleo Operativo Radio Mobile di Grosseto) e prima ancora la guida del plotone del battaglione Carabinieri Toscana, reparto dedicato ai servizi di ordine pubblico. Con tale incarico ha partecipato a numerose operazioni a livello nazionale, quali i soccorsi per il terremoto de L’Aquila del 2009, di sicurezza per il G8 e per l’emergenza rifiuti in Campania.