Home Attualità Piazza Quaranta Martiri, lunedì 5 novembre partono i lavori al sistema fognario

Piazza Quaranta Martiri, lunedì 5 novembre partono i lavori al sistema fognario

1450
0

La rete fognaria di piazza Quaranta Martiri è pronta ad essere ammodernata e resa più efficace. Lo comunica il sindaco Filippo Mario Stirati annunciando il via dei lavori a partire dalla prossima settimana. “Per evitare disagi in concomitanza con la Mostra del Tartufo si è deciso di posticipare il via di qualche giorno”, ha spiegato il primo cittadino, soddisfatto di poter annunciare un intervento che residente e commercianti attendevano da anni. “Finalmente siamo pronti a farci carico di una questione che si trascina da troppo tempo e che ha anche visto un’azione legale da parte di alcuni privati per danni subiti. L’intervento, per un importo complessivo di poco inferiore a 350 mila euro, riguarda la regimazione delle acque chiare e permetterà di scongiurare gli allagamenti ricorrenti che hanno interessato varie attività economiche e abitazioni della zona, con gravi inconvenienti e disagi”.

DISAGI LIMITATI.  I lavori partiranno lunedì 5 novembre e Stirati ha già fatto sapere che almeno nella prima parte comporteranno qualche inevitabile disagio:  “Qualche criticità potrà esserci ma auspichiamo collaborazione e comprensione da parte dei cittadini, soprattutto in vista del risultato finale. Come abbiamo risolto lo stesso problema di allagamenti in caso di forti piogge nella zona Aldo Moro, così verrà superata questa problematica in zona piazza Quaranta Martiri. Va precisato che l’intervento non ha nulla che fare con quello realizzato nei mesi scorsi da “Umbra Acque” in via Campo di Marte, che ha invece riguardato lo smaltimento delle “acque scure” e ha comportato tempi di realizzazione più lunghi del previsto per la scoperta di una profonda voragine.”.

ROTATORIA, CONCLUSIONE VICINA. L’attenzione si sposta però anche sul futuro della rotatoria posta all’ingresso di piazza 40 Martiri, dove fino a pochi mesi fa trovava posto l’incrocio semaforico. Anche in questo caso è il sistema fognario ad aver sin qui impedito di procedere con l’ultimazione dei lavoro: “Ma la rotatoria sarà completata anche da un punto di vista estetico a conclusione della sistemazione fognaria”, ha specificato Stirati. “La ragione per cui non abbiamo provveduto prima in attesa di nuovi scavi è solo di tipo tecnico. Dico questo a beneficio di quanti ci chiedono conto del mancato completamento della rotonda, augurandomi che la motivazione metta fine a inutili e sterili  polemiche tanto più a fronte degli innegabili e inconfutabili benefici nello snellimento dei flussi del traffico veicolare”.