Home News Oggi al “Barbetti” (ore 14.30) contro il Renate conta solo vincere

Oggi al “Barbetti” (ore 14.30) contro il Renate conta solo vincere

872
0
Lo stadio "Pietro Barbetti"

Si gioca tantissimo il Gubbio oggi al “Barbetti” (ore 14.30) contro il Renate. E’ una sfida salvezza da brividi coi rossoblù a quota 34 e i lombardi penultimi a 32 punti, in un periodo che vede le due squadre accomunate da una crisi profonda. Galderisi e Diana gestiscono un momento davvero difficile poiché entrambi sono reduci da 2 punti nelle ultime 5 partite, e per il Gubbio l’aggravante di 13 gol presi a fronte di 2 segnati con una vittoria in 9 giornate. La squadra eugubina è rientrata ieri pomeriggio da Cascia dove ha lavorato da martedì scorso, per volere del presidente Sauro Notari dopo la batosta di Gorgonzola, e venerdì ha ricevuto la visita dello stesso Notari accompagnato dal direttore sportivo Giuseppe Pannacci. Il presidente ha blindato l’allenatore che dopo la sfida con il Renate ha rivelato di avere l’accordo anche per la prossima stagione. “Non è in discussione – ha detto il patron -, andremo avanti con lui sino alla fine nel bene o nel male”. Non è trapelato nulla dal ritiro, comprese le condizioni del difensore e capitano Piccinni alle prese da tre settimane con un serio infortunio e a rischio precettazione perché Espeche è squalificato. E’ pronto il tandem Maini-Schiaroli se non ce la fa Piccinni, che ha raggiunto mercoledì i compagni a Cascia e per il quale si sta facendo l’impossibile al fine di averlo in campo. Per il resto, nel 4-2-3-1 (Galderisi dovrebbe confermare il modulo e cambiarlo la prossima partita a Monza) è atteso il ritorno di De Silvestro mentre stringerà ancora i denti Casiraghi per un problema al ginocchio. Non è esclusa qualche novità negli interpreti, specie nella scelta dei terzini. Il Renate, che con il Gubbio vanta due vittorie e un pareggio (l’anno scorso il 2-2 costò la panchina a Dino Pagliari), ha fatto più punti in trasferta (18 su 32). Il tecnico Diana è orientato al 3-5-2 con in attacco Spagnoli al fianco di uno tra Finocchio e Venitucci, visto che Gomez è squalificato, De Sena infortunato e Piscopo sta in Malesia per uno stage con l’Under 23 australiana. Arbitra Sajmir Kumara di Verona.