Home News Gol di Tavernelli al 93′: Memorial Mancini al Gubbio. Goretti da Notari...

Gol di Tavernelli al 93′: Memorial Mancini al Gubbio. Goretti da Notari per Bianchimano. Giacometti tecnico dei Giovanissimi

1240
0
La cerimonia di premiazione del Memorial "Mario Mancini" con le figlie Carla e Lucia e i nipoti dell'indimenticato direttore sportivo (foto dalla pagina Facebook dell'As Gubbio 1910)

GUBBIO (4-3-3): Ravaglia 5,5 (1′ st Zanellati 6); Munoz 6 (22′ pt Tofanari 5,5, 36′ st Lakti) 6 Konate 6 (31′ st Bacchetti) Bacchetti 6 (1′ st Maini 6) Filippini 5,5 (1′ st Zanoni 5,5); Malaccari 6,5 (29′ st M. Conti 6) Ricci 5,5 (15′ st A. Conti 6), Sbaffo 6,5; De Silvestro 6 (19′ st Meli 6) Cesaretti 6,5 (39′ st Tavernelli) Tavernelli 6,5 (1′ st Battista 6). A disp.: Di Cato. All.: Guidi 6,5.
TERNANA (4-3-1-2): Tozzo 6 (6′ st Vitali 6); Parodi 5,5 (18′ st Defendi 6) Russo 6 (18′ st Suagher 5,5) Mucciante 6 Mammarella 6 (1′ st Sini 6); Argento 6,5 (18′ st Nesta 6) Palumbo 6 (18′ st Proietti 6) Salzano 5,5 (1′ st Furlan 6); Marilungo 5,5 (36′ st Onesti sv); Niosi 6 (1′ st Boateng 5,5) Vantaggiato 5,5 (18′ st Ferrante 5,5). A disp.: Mennini. All.: Gallo 6.
ARBITRO: Zucchetti di Foligno 6.
MARCATORI: 8′ pt Cesaretti (G), 14′ pt Argento (T), 48′ st Tavernelli (G).
NOTE: spettatori 449, con 100 tifosi della Ternana, per un incasso di 2.672,00 euro. Angoli: 4-2 per il Gubbio. Recupero: 1′ pt, 3′ st.

Il Gubbio si è aggiudicato il 26° Memorial “Mario Mancini” battendo 2-1 la Ternana grazie a un gol al 93′ in mischia di Camillo Tavernelli, classe 1999, rientrato in campo nel finale e già a segno col Livorno domenica scorsa. Rossoblù più freschi, propositivi e veloci, mentre i rossoverdi fanno pesare il tasso tecnico prendendo progressivamente le misure. La sblocca il Gubbio quando Cesaretti s’inserisce sulla palla dietro di Malaccari innescato sulla destra da Sbaffo, ma la Ternana risponde con Argento che sulla sinistra, servito da Niosi, piazza il diagonale con Ravaglia in ritardo. In meno di un quarto d’ora due gol.

GORETTI NELLA PALAZZINA. C’è un altro derby e si gioca nella palazzina del “Barbetti” dove Roberto Goretti segue il Memorial con il presidente rossoblù Sauro Notari: al Gubbio, non è un mistero, piace del Perugia il ventiduenne attaccante Andrea Bianchimano. In campo si arrende presto Munoz che fa ampi gesti dopo aver avvertito un fastidio muscolari. Guidi, che parte confermando nove giocatori, porta in panchina Meli e Lakti arrivati in mattinata dalla Fiorentina (entrano nella ripresa) e deve ancora rinunciare a Cenciarelli. Gallo schiera per la prima volta Palumbo e Niosi chiamato per l’occasione, mentre l’ex Iannarilli è in tribuna per un problema muscolare.

COLPO FINALE. Prima del riposo Ricci di testa costringe Tozzo ad alzare sopra la traversa, quindi nella ripresa la Ternana si rende pericolosa con Marilungo e Vantaggiato, fino a che Cesaretti finisce a terra in area (28′) nel contatto con Suagher ma l’arbitro fa proseguire tra le proteste eugubine fino al gol di Tavernelli che ha premiato il Gubbio. Premiazione con Lucia e Carla Mancini, figlie dell’indimenticato direttore sportivo rossoblù scomparso nel 1990, con Federico Mariotti braccio del patron Notari e il segretario Tonino Cecchetti.

GIOVANISSIMI A GIACOMETTI. Si completa il quadro degli allenatori delle giovanili rossoblù: a Gianluca Giacometti, in arrivo dal Fabriano, sono stati affidati i Giovanissimi (Under 15), una squadra composta prevalentemente di giocatori da fuori Gubbio (alcuni proprio da Fabriano portati dal neo mister). Giacometti si unisce a Lorenzo Bazzucchi che allenerà la Berretti e Leonardo Argentina che guiderà gli Allievi (Under 17). C’è quindi la scuola calcio istituita quest’anno in collaborazione con l’Associazione Semonte: i più giovani avranno il proprio quartier generale nel rinnovato impianto sportivo di Semonte.