Home News Giallo Malaccari sul nuovo contratto tra sfoghi e retromarcia. I giocatori nel...

Giallo Malaccari sul nuovo contratto tra sfoghi e retromarcia. I giocatori nel mirino contattano i veterani Gomez e Pasquato

566
0
Il centrocampista capitano Nicola Malaccari

Nicola Malaccari è un punto fermo del nuovo Gubbio. Nessuno ne discute le leadership in campo e fuori, unita al profondo legame con la città dove ha messo su famiglia. Per questo ha accettato di restare firmando un contratto fino al 2022 nell’andare avanti con la maglia rossoblù che sente addosso. E’ un beniamino dei tifosi, il capitano sa di essere il riferimento per eccellenza e Vincenzo Torrente ne ha chiesto subito la conferma con il presidente Sauro Notari e il cerchio magico che hanno trovato la formula del rinnovo.

Malaccari si aspettava un altro tipo di accordo: ha rivelato a persone vicine di essere pronto a firmare un accordo biennale e di esserci rimasto male per essersi poi trovato di fronte un contratto solo annuale, anche se nelle ultime ore almeno pubblicamente ha aggiustato il tiro.

Nessuna polemica, ma un normale comportamento per evitare frizioni ufficiali con la dirigenza, nella consapevolezza che con Torrente e l’ambiente il rapporto è straordinario.

Sulle questioni contrattuali non è un mistero che il Gubbio qualche problema lo sta incontrando, avendo perso i primi big contattati, come per l’attaccante Emilio Volpicelli con l’assalto tentato dal consulente direttore sportivo in pectore Davide Mignemi pure nelle ultime ore quando il giocatore di Scampia, vera rivelazione del campionato con il sorprendente Matelica, quando l’esterno offensivo si è accordato con la Viterbese sottoscrivendo un contratto triennale a cifre molto sostanziose.

Non è un mistero che il presidente Notari intende investire cifre quanto più contenute e con formule contrattuali “particolari” che prevedono diverse situazioni sulle quali i giocatori prendono tempo verificando se hanno altre possibilità più rispondenti alle proprie esigenze. Stesso discorso per l’attaccante argentino Facundo Lescano, mentre è aperta la pista che porta allo svincolato Samuele Neglia che potrebbe lasciare la Fermana.

I giocatori contattati s’informano sulla realtà di Gubbio, che è un ambiente molto appetibile per i trascorsi nei professionisti dal 1998 con una parentesi in Serie B e una in D, contattando i giocatori veterani e più famosi dell’ultima stagione come Gomez e Pasquato su come funzionano le cose.