Home News Test con il Foligno, in tribuna Notari e il cerchio magico. Grilli...

Test con il Foligno, in tribuna Notari e il cerchio magico. Grilli al posto di Ramacci come team manager?

462
0
Massimiliano Grilli

Si è presentato benissimo il nuovo Gubbio contro la Salernitana, dando subito corpo e sostanza grazie al gol di Arena che ha piegato i campani neopromossi in Serie A alle ambizioni di Serie B annunciate dal presidente Sauro Notari, che domani (giovedì 29 luglio) sarà nel ritiro di Roccaporena per seguire con il cerchio magico, alle ore 17.30, la seconda amichevole con il Foligno che milita in Serie D e ha come presidente l’eugubino ex arbitro Luca Fiorucci.

Vincenzo Torrente aspetta rinforzi ed è molto più sereno di un anno fa quando nel ritiro c’era sostanzialmente lo stesso numero di giocatori. L’allenatore si fida ciecamente del presidente e del cerchio magico sull’arrivo degli elementi d’esperienza che porteranno la squadra a competere ai massimi livelli, a cominciare dall’attaccante da doppia cifra promesso da Notari e per il quale i suoi stretti collaboratori stanno setacciando le varie possibilità sul mercato in gran segreto.

Resta aperto il “caso” Ramacci che domenica scorsa ha lasciato a sorpresa il ritiro di Roccaporena come situazione senza precedenti. In compenso, i social ufficiali del club fanno presente quanto anticipato da vivogubbio.com della presenza di Massimiliano Grilli, l’attuale segretario politico del Pd eugubino diventato al contempo addetto agli arbitri. La società ha scelto il silenzio sulla vicenda Ramacci, preferendo sempre dai social lasciar trasparire tutta l’armonia e il clima che si respira a Roccaporena, dove le foto del lavoro quotidiano vengono accompagnate anche da frasi poetiche: “Un raggio di luce illumina il lavoro del gruppo, mancano 24 ore al test a porte chiuse con il Foligno e tre giorni al termine della prima parte di ritiro e ritorno in sede”.

Dal mercato arrivano notizie sugli ex: Megelaitis ha firmato un contratto triennale con la Viterbese e Cinaglia è andato alla Juve Stabia di Walter Alfredo Novellino, mentre Federico Guidi è il nuovo allenatore del Teramo.

Si parla molto, infine, della composizione del prossimo girone B della Serie C. C’è grande attesa per vedere chi saranno le avversarie nei quartieri alti della classifica. Sicuramente sono ambiziose la retrocessa Reggiana e il Modena di Tesser mago delle promozioni, che sembrano le più agguerrite concorrenti dell’ambizioso Gubbio. Le mancate ammissioni di Chievo in B (ricorre al Tar?), con il ripescaggio del Cosenza, e in C di Carpi, Casertana, Gozzano (ha vinto la Serie D ma ha rinunciato), Novara e Sambenedettese (ha cambiato proprietà ma non ce l’ha fatta) rimescolano le carte con qualche punto interrogativo. Avanzano diverse ipotesi, tra cui: Carrarese, Cesena, Fermana, Fiorenzuola, Grosseto, Gubbio, Imolese, Lucchese (ripescata), Matelica-Ancona, Modena, Montevarchi, Pescara, Pistoiese (ripescata), Pontedera, Reggiana, Siena (ripescata), Teramo, Vis Pesaro, Virtus Entella, Viterbese.