Home Varie Viterbo amara, addio Coppa Italia. Giammarioli parte bene a Grosseto con 7...

Viterbo amara, addio Coppa Italia. Giammarioli parte bene a Grosseto con 7 under titolari

927
0
Massimiliano Lazzoni e Massimiliano Grilli al "Rocchi" di Viterbo speravano in un esordio migliore (foto As Gubbio)

“Siamo in ritardo di condizione e lo sapevamo. Abbiamo fatto vedere delle buone cose e possiamo solo crescere. A Cesena ci faremo trovare pronti”: Vincenzo Torrente archivia rapidamente la disavventura di Viterbo, con la prima gare ufficiale della stagione in Coppa Italia che ha premiato la Viterbese dell’ex Megelaitis.

E’ finita 2-1 per i laziali con il gol all’87’ dell’attaccante brasiliano Luan David Capanni, classe 2000, arrivato alla Viterbese in prestito dal Milan e schierato nel finale dal tecnico Dal Canto che azzecca la mossa prendendosi la qualificazione. Torrente non dispone di pedine importanti, come l’attesissimo bomber Sarao, e rimanda ogni riscontro alla prima di campionato a Cesena domenica prossima.

Vantaggio Viterbese: fa tutto Volpicelli sulla destra che in dribbling salta prima Fedato e poi Aurelio con l’assist a Calcagni che fa partire il destro per sorprendere Ghidotti che si fa scavalcare dalla traiettoria, con la palla in rete dopo aver toccato il palo interno.

Nella ripresa alla mezz’ora il Gubbio riesce a pareggiare alla mezz’ora, dopo aver rischiato in diverse occasioni soprattutto nella prima parte, con un pasticcio di Daga che consegna la palla Mangni pronto a sfruttarla a porta vuota.

La Viterbese approfitta nel finale del Gubbio che si fa trovare impreparato, così Capanni si libera in area e di destro non perdona.

L’esordio non è andato come sperava per Massimiliano Lazzoni come team manager e Massimiliano Grilli al seguito della squadra come addetto agli arbitri.

GIAMMARIOLI PARTE BENE. Promosso in Coppa Italia l’ex direttore sportivo rossoblù Stefano Giammarioli con un altro ex di lusso come Lamberto Magrini: il Grosseto ha superato il Campobasso dell’ex Zamarion per 2-1 schierando titolari sette under.

VITERBESE (4-3-1-2): Daga 5; Pavlev 6.5 (22’ st Fracassini 6), D’Ambrosio 6.5, Van der Velden 6, Ricchi 6; Calcagni 7, Megelaitis 6.5, Alberico 6 (31’ st Adopo 6); Errico 6 (43’ st Simonelli ng); Murilo 6, Volpicelli 7 (31’ st Capanni 7). A disp.: Bisogno, D’Uffizi, Natale, Ricci, Marenco, Zanon, Urso. All.: Dal Canto 6.5.

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti 5; Formiconi 5.5 (1’ st Bulevardi 6), Signorini 6, Redolfi 5.5, Aurelio 5; Oukhadda 5.5, Cittadino 6, Sainz Maza 5.5 (16’ st Arena 6); Fantacci 5, Spalluto 5 (10’ st D’Amico 6), Fedato 5 (10’ st Mangni 6). A disp.: Elisei, Francoforte, Bontempi. All.: Torrente 5.5.

ARBITRO: Gemelli di Messina 5.5.

MARCATORI: 35′ pt Calcagni (V), 30’ st Mangni (G), 42’ st Capanni (V).

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: D’Ambrosio, Calcagni, Redolfi. Angoli 4-3 per la Viterbese. Recupero: pt 1′, st 5′.