Home News Angelo Baldinelli del Gruppo Misto lancia l’allarme: “Dati Istat impietosi, servono sviluppo...

Angelo Baldinelli del Gruppo Misto lancia l’allarme: “Dati Istat impietosi, servono sviluppo economico e competitività”

498
0
Angelo Baldinellli

Popolazione in calo, crisi economica devastante, prospettive più che pessimistiche. Gubbio è in una situazione sempre più difficile. Il consigliere comunale Angelo Baldinelli del Gruppo Misto (ex Lega) ha analizzato i dati Istat per poi presentare un’interrogazione alla Giunta Stirati sulle cause “che vedono Gubbio tra i Comuni che nell’ultimo decennio hanno avuto un forte calo della popolazione residente oltre a una scarsa attrattività verso il nostro comune da parte dei non residenti. Analizzando il bilancio comunale, si riscontrano due dati che possono in qualche modo essere la causa di questo preoccupante calo demografico e della scarsa attrattività”.

Baldinelli evidenzia di aver riscontrato come questa Amministrazione Comunale investa poche risorse sulla missione 12 del bilancio relativa allo sviluppo economico e alla competitività. “Questa importante missione – spiega – se adeguatamente finanziata, permetterebbe di ottenere importanti agevolazioni per imprese, per tutto il settore terziario e per i giovani attraverso interventi che incentivino le forme di collaborazioni stabili con le associazioni di categoria e imprenditoriali, il movimento sindacale e cooperativo, anche tramite la costituzione di tavoli partecipati, al fine di condividere le azioni di sostegno all’imprenditoria locale e di poter cogliere insieme le opportunità eventualmente offerte da progetti di sviluppo sovra comunali; sostengano le organizzazioni aziendali e la nascita di nuove forme di produzione e supportare le imprese nei bandi per l’accesso a linee di finanziamento comunitarie e regionali; rendano appetibile il territorio comunale all’insediamento di nuove aziende, in particolare nei settori avanzati del terziario e nel manifatturiero di alta tecnologia e agevolare le attività produttive che creano posti di lavoro, attraverso strumenti di incentivazione, anche fiscali qualora possibile; individuino forme e strumenti di agevolazione finalizzate a favorire le proposte di giovani imprenditori e aiutarli nel promuovere e sostenere progetti sperimentali (start-up). Anche dal lato delle politiche per la famiglia, nei bilanci comunali non troviamo risorse utili per sostenere in questo momento difficile le famiglie del nostro comune e ovviamente la natalità”.

Nell’interrogazione, il consigliere comunale Baldinelli chiede di sapere quali sono “le motivazioni che hanno limitato gli investimenti a favore di imprese e famiglie e se questa scarsa attenzione rispetto a lavoro e sostegno alla famiglia, non siano una delle cause principali rilevate dall’Istat che ci pone tra gli ultimi Comuni umbri per attrattività e calo demografico, anche perché, grazie alla superstrada Perugia-Ancona, il nostro Comune a oggi ha notevolmente migliorato il forte handicap che aveva in merito all’isolamento viario, nell’attesa che la Regione riesca a sbloccare anche i lavori per la realizzazione del tratto di strada tra Mocaiana e il bivio per Pietralunga, che andrà a migliorare anche il nostro isolamento viario verso l’Alto Tevere.

Secondo Baldinelli, non ci sarebbero “giustificazioni legate al nostro atavico isolamento infrastrutturale che ci ha sicuramente penalizzato nei decenni scorsi”.