Home News Il Gubbio ha chiesto al Perugia di far tornare in prestito il...

Il Gubbio ha chiesto al Perugia di far tornare in prestito il difensore Samuele Righetti

916
0
Il terzino sinistro Samuele Righetti

Prepariamoci alla solida raffica di nomi, larga parte dei quali di fantasia oppure spesso proposti e promossi da procuratori che vendono la propria “merce”. Azzeccarne uno su mille piace poco, meglio provare ad andare sul sicuro cercando intanto profili alla portata del Gubbio e veramente trattati.

Il primo vero nome è quello di Samuele Righetti, il terzino sinistro del Perugia che il Gubbio ha richiesto ufficialmente a Massimiliano Santopadre. Il ritorno di Righetti è possibile perché il ventunenne perugino non sta trovando spazio con una presenza per 36 minuti giocati e dunque il presidente del Grifo è disponibile anche se non contento del fatto che la stagione scorsa quando a gennaio assecondò la richiesta del club rossoblù non rimase soddisfatto viste le appena 7 presenze per 118 minuti giocati.

Un altro ritorno viene valutato, ma in questo caso è solo un’ipotesi: il centrocampista ventottenne Giovanni Di Noia ceduto in estate definitivamente dal Perugia al Foggia che oggi è sesto in classifica nel girone C della Serie C. Di Noia ha messo assieme 18 presenze, due gol e un assist, dopo le 16 con una rete e due assist da gennaio a giugno in rossoblù dove ha lasciato un’ottima impressione.

Ci sono sondaggi in corso per prendere un portiere con il possibile ritorno alla Spal o passaggio in altro club del ventunenne Marco Meneghetti.

Il 2022 si chiude con i provvedimenti del giudice sportivo che ha squalificato per una giornata il portiere Raffaele Di Gennaio e il difensore Denis Portanova, entrambi espulsi a Montevarchi: entrambi salteranno la prima partita del 2023 contro la Fermana al “Barbetti”. Inibito il direttore sportivo Davide Mignemi fino al 12 gennaio 2023 con un’ammenda di 500 euro per “condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro”.