Home Attualità Festival di danza “Renato Fiumicelli, bilancio straordinario con 30 scuole, 300 ballerini...

Festival di danza “Renato Fiumicelli, bilancio straordinario con 30 scuole, 300 ballerini e 1.000 tra maestri e accompagnatori

551
0
Foto Paolo Panfili

Numeri, spettacolo alla quarantesima edizione del Festival delle scuole di danza intitolato al maestro fondatore Renato Fiumicelli. La manifestazione organizzata dalla Scuola di danza “Città di Gubbio è stata resa possibile dalla collaborazione dei numerosi sponsor oltre che dell’Amministrazione Comunale. Gubbio ha ospitato durante la tre giorni 30 scuole di danza, oltre 300 ballerini e 1.000 tra maestri e accompagnatori.

Partecipazione e sentimenti al Teatro Comunale di Gubbio con il corpo di ballo della Kiev State Ballet School che ha aperto il festival. Da quando è iniziato il conflitto, i ragazzi sono ospiti in Slovacchia, a Bratislava, in quanto il teatro di Kiev è costantemente a rischio di bombardamento e anche per questo la loro presenza ha avuto un significato molto particolare. La Kiev State Ballet School per Gubbio non è una novità in quanto è stata ospite del festival già nel 2006, ottenendo anche allora un grande successo.

La manifestazione ha visto un inaspettato cambio di programma con la prima serata prevista per il 9 marzo annullata per ordine del prefetto a causa delle due scosse di terremoto, con l’appuntamento di “Ukrainan Dance” andato in scena l’indomani. Lo spettacolo è stato giudicato di elevato livello tecnico, con la proiezione durante l’intervallo di un video che ha mostrato le bellezze architettoniche e paesaggistiche dell’Ucraina, molte delle quali distrutte dalla guerra.

Il Festival “Fiumicelli”, storicamente rivolto agli insegnanti diplomati all’Accademia di Danza di Roma, dal 2022 si è rinnovato nel format prevedendo anche una serata di concorso aperta a tutti, svoltasi sabato scorso 11 marzo. Nella serata di domenica 12 marzo c’è stata invece la rassegna accorpata al festival, sempre con il Teatro Comunale affollatissimo.

Nell’occasione è stata assegnata una borsa di studio in denaro in memoria del maestro fondatore Renato Fiumicelli. All’interno della manifestazione erano previste lezioni in palcoscenico da parte dei qualificati membri della giuria, tra cui la ex ballerina Irina Kashkova e Liliana Cosi, etoile internazionale che ebbe il privilegio di ballare con Nureyev, esperienza che poi ha raccontato.