Home Attualità Fine settimana nel segno degli scacchi con la prima edizione del Festival...

Fine settimana nel segno degli scacchi con la prima edizione del Festival internazionale “Città di Gubbio”

934
0

Tre giorni nel segno degli scacchi, da domani (venerdì 24 marzo), con la prima edizione del Festival internazionale “Città di Gubbio”. Il via domani, alle ore 17 presso la sala Trecentesca di palazzo Pretorio. Il torneo è organizzato da Giuseppe Zangla, scacchista siciliano ed esperto organizzatore, che ha avuto la pazza idea di farlo dopo aver da turista visitato Gubbio la scorsa estate. Un’idea che ha trovato la fattiva collaborazione del Gruppo Scacco Matto Eugubino e il supporto dell’Amministrazione Comunale.

Si preannuncia un torneo di alto livello, con la partecipazione di oltre 100 scacchisti e relativi accompagnatori da tutta Italia e con prestigiose presenze straniere (Cuba, Germania, Albania, Svezia, Bosnia) e alcuni giocatori molto titolati. Sono attesi alcuni giocatori molto titolati, tra questi nell’Open A i maestri internazionali Pierluigi Piscopo (giocatore leccese che domenica prima della premiazione presenterà il suo libro La Siciliana istruzioni per l’uso – Come giocare tutte le varianti della Siciliana Aperta dalla A alla Z, edizioni Le due torri), Artem Gilevych, Angelo Damia e Antonio Martorelli (campione italiano seniores in carica).

Presenti anche alcuni giovani molto promettenti, tra cui la livornese Greta Viti, campionessa italiana Under 12.

Il torneo si svolge nel weekend su 5 turni da 90 minuti a giocatore e sarà suddiviso in 4 open, diversi per livello di difficoltà. Venerdì, appunto, bianco in moto alle 17 e poi il doppio turno di sabato e domenica, mattina e pomeriggio.

Presenti anche alcuni scacchisti eugubini: nell’Open B il presidente del Gruppo Scacco Matto Eugubino Francesco Zaccagni e Francesco Minelli. Nell’open C Luca Cardinali e nell’Open D il giovane Andrea Traversini, all’esordio con l’agonismo.

Arbitri della manifestazione saranno il tifernate Fausto Albi Bachini e il civitanovese Giovanni Lattanzi.

Chi fosse interessato, potrà assistere alle partite presso la sala Trecentesca, nel massimo rispetto della concentrazione degli scacchisti.