Home Attualità Gubbio piange la scomparsa di Giampietro Rampini

Gubbio piange la scomparsa di Giampietro Rampini

5340
0
L'indimenticato Giampietro Rampini con due delle sue grandi passioni: la ceramica e il Cero di Sant'Antonio

La comunità eugubina è in lutto per la scomparsa di Giampietro Rampini, che per mesi ha lottato con grande coraggio e forza di volontà contro un male terribile che lo ha sottratto all’affetto di familiari e amici. Giampietro, titolare dell’omonima azienda di ceramiche, è stato uno dei personaggi che più di altri hanno animato la scena dell’associazionismo locale, soprattutto da quando un terribile lutto lo colpì nel settembre 2012 con la scomparsa del figlio Francesco, avvenuta in un incidente stradale. Da quella tragedia germogliò il seme di “Spirito di Squadra”, il torneo di beneficenza che negli anni ha portato a Gubbio alcune delle squadre e dei giocatori più forti a livello internazionale del mondo della pallavolo, una delle tante passioni di Giampietro, che oltre che giocatore è stato anche allenatore nei pioneristici anni ’70, ’80 e ’90. Verace e appassionato santantoniaro, molto vicino anche agli ambienti diocesani (presenza fissa anche agli appuntamenti legati al Sentiero Francescano), Giampietro lascia un vuoto incolmabile in chi ne ha apprezzato le qualità umane e la voglia di sana aggregazione. Alla mamma Rita, alla moglie Rossana e alla figlia Giulia, così come a tutti i familiari, vanno le più sentite condoglianze della redazione di VivoGubbio.