Home News Rugby e Basket, un sabato per cuori forti: Gubbio confida in una...

Rugby e Basket, un sabato per cuori forti: Gubbio confida in una doppia festa

532
0

E’ in arrivo un super sabato nel mondo dello sport di squadra eugubino, destinato (si spera) a segnare un pezzo della storia recente del mondo sportivo locale. A distanza di poche centinaia di metri, Rugby e Basket Gubbio si giocano davvero una parte importante della loro stagione, andando entrambe a caccia di una vittoria che potrebbe sensibilmente cambiare il corso degli eventi.

RUGBY, ECCO IL MATCH POINT. Battendo il Rugby Pistoia, i Lupi guidati da Gianluca Gamboni centrerebbero un traguardo storico, mettendo piede in Serie B. “Da quando siamo andati in testa alla classifica, tutte contro di noi giocano la partita della vita”, spiega il coach rossoblù, consapevole però della grande chance di cui gode la formazione eugubina: Pistoia è fanalino di coda con appena 7 punti conquistati nelle 13 gare sin qui disputate nella poule 1 di Serie C, e sulla carta la tavola per la festa è bella imbandita. “Chiaro che avvertiremo un po’ il peso della pressione, anche perché davvero sentiamo di avere il destino nelle nostre mani. Speriamo di poter accogliere una buona cornice di pubblico (fischio d’inizio sabato 6 alle 17,30) ma di rimanere anche concentrati su ciò che ci aspetta, perché anche se la classifica potrebbe far apparire tutto semplice, siamo consapevoli che di semplice nel nostro sport non esiste nulla”. I Lupi hanno preso la vetta a tre gare dal termine, e domenica scorsa battendo l’ostico Gipsi Prato per 46-12 (mettendo a referto il bonus per le 4 mete trasformate già prima dell’intervallo) hanno posto una seria ipoteca sulla promozione diretta in Serie B. “Sta maturando un risultato incredibile, e sarebbe davvero un’enorme soddisfazione riuscire a completare l’opera. Per questo auspichiamo in una presenza importante, perché la voglia di far festa è davvero tanta”. E non a caso la società eugubina ha organizzato per il post partita un vero e proprio party, anche un po’ a voler esorcizzare lo spettro di una mancata vittoria con bonus che nessuno dalle parti del Coppiolo vuole prendere in considerazione. Perché se è vero che il rugby, un po’ come lo sport in generale, non è una scienza esatta, di sicuro quanto detto da 13 giornate di campionato può comunque risultare assai indicativo (all’andata finì 55-14 per il Gubbio).

BASKET, IN PALIO C’E’ LA FINALE. Un’inopinata battuta d’arresto ha complicato i piano dell’Emi Basket Gubbio, costretta a giocarsi ora la qualificazione alla finalissima del campionato regionale di Serie D contro la Virtus Terni in una gara 3 da dentro o fuori (sabato 6 alle 18 alla Polivalente). Quella che sembrava una pratica abbondantemente alla portata dei biancoazzurri s’è rivelata invece una questione assai più complicata: Gubbio ha tenuto bene fino all’intervallo lungo, poi nella ripresa ha completamente perso ritmo in attacco, finendo per scivolare sopra in svantaggio in doppia cifra e di fatto vedendo affievolirsi in fretta le speranze di chiudere la serie in sole due gare. Alla “bella” servirà allora tutto il calore del pubblico eugubino per evitare un clamoroso upset. “Fare peggio di ciò che abbiamo mostrato nella seconda parte di gara a Terni è praticamente impossibile, e questa cosa un po’ mi consola”, ha spiegato coach Marco Martina. “Bisogna ritrovare la giusta energia e l’attenzione per difendere meglio, soprattutto evitando di forzare troppi tiri da fuori. Abbiamo il fattore campo da poter sfruttare, ma anche la tensione di chi sa di essere la squadra da battere”.