Home Attualità Teatro Romano, contano solo gli incassi: equivoco sulla segnaletica. Esposti e denunce...

Teatro Romano, contano solo gli incassi: equivoco sulla segnaletica. Esposti e denunce sul parcheggio

1199
0
La segnaletica contraddittoria nel piazzale del Teatro Romano

Il piazzale nell’area archeologica del Teatro Romano adibito a parcheggio a pagamento tutti i giorni 24 ore su 24 continua a scatenare proteste e polemiche.

Si aspettano risposte gli operatori economici della zona che hanno affidato all’avvocato Mario Bruto Gaggioli Santini il compito di indurre l’Amministrazione Comunale a rivedere la scelta di trasformare quel piazzale non asfaltato, sopraffatto dalle buche, in un parcheggio quotidiano rispetto all’iniziale formula di attivarlo solamente nei giorni prefestivi e festivi, come peraltro specificato nella gara d’appalto poi aggiudicata alla Sis di Corciano.

Nella zona sono sempre più convinti che l’unica soluzione sia rivolgersi alla Procura della Repubblica di Perugia e alla Soprintendenza per chiedere una verifica e accertare eventuali incongruenze.

Di sicuro è un’incongruenza la segnaletica: quella verticale nel parcheggio esplicita che la fascia oraria a pagamento è 24 ore su 24, mentre il parcometro riporta come fascia oraria dalle 8 alle 20.

Il gestore e i vigili urbani fanno finta di nulla. Il Comune e la Sis sono talmente presi dal fare cassa che neanche si sono accorti dell’incongruenza che spiazza quanti parcheggiano. Fa fede la segnaletica verticale, stando al codice della strada, ma sicuramente può trarre in inganno quanto riportato sul parcometro.