Home Attualità Gian Marco Chiocci nuovo direttore del Tg1. Stirati: “L’ho già invitato a...

Gian Marco Chiocci nuovo direttore del Tg1. Stirati: “L’ho già invitato a palazzo Pretorio”

956
0
Gian Marco Chiocci

Il sindaco Filippo Mario Stirati ha salutato la nomina di Gian Marco Chiocci a direttore del Tg1: “La prestigiosa nomina del dottor Gian Marco Chiocci in seno alla Rai è per la città di Gubbio motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Le radici eugubine del nuovo direttore del Tg1 rappresentano per tutti noi un importante legame che ci fa sentire gratificati anche come comunità. Ho già avuto modo di complimentarmi personalmente con Gian Marco Chiocci esprimendo l’auspicio di poterlo incontrare e salutare nei prossimi giorni accogliendolo nella nostra sede istituzionale. La sua significativa carriera giornalistica lo vede oggi proiettato in uno dei più importanti ruoli mediatici del nostro Paese”.


Classe 1964, Gian Marco è il figlio di Francobaldo Chiocci, giornalista e scrittore, inviato di guerra negli anni Settanta. La sua carriera inizia con una lunga gavetta in giro per l’Italia. Dopo varie collaborazioni con delle testate toscane, sboccia professionalmente alla fine degli anni Ottanta come cronista di giudiziaria al Tempo. Dal 1994 al 1995 segue il quotidiano L’Informazione, dopodiché Chiocci inizia a collaborare con il Giornale di Vittorio Feltri, dove si contraddistingue per scoop e reportage.

E’ proprio in questo periodo che nasce la sua famosa inchiesta ‘Affittopoli’ (sulle case di proprietà di enti pubblici o economici assegnate in affitto a personaggi eccellenti con condizioni di favore), che gli vale l’assunzione. Dopo un periodo alla cronaca di Roma, poi, viene promosso a inviato speciale, ruolo che rivestirà per oltre un decennio. Nel 2010 firma un’altra celebre inchiesta sulla ‘casa di Montecarlo’, che travolge l’allora presidente della Camera e leader della destra italiana, Gianfranco Fini. Tre anni dopo diventa direttore del quotidiano Il Tempo, dove lancia il vignettista Federico Palmaroli, nome d’arte Osho. Infine, nel 2018 Chiocci passa al vertice dell’agenzia di stampa Adnkronos.