Home Varie Gubbio a Chiavari: un’altra prova di maturità aspetta la squadra di Braglia

Gubbio a Chiavari: un’altra prova di maturità aspetta la squadra di Braglia

285
0
Lo stadio Comunale di Chiavari

Un’altra prova di maturità attende oggi (domenica 15 ottobre, ore 14) i rossoblù a Chiavari contro la Virtus Entella che ha appena vinto la sua prima partita in campionato con a segno pure l’ex Bonini, in casa contro l’Olbia, dopo quattro sconfitte consecutive. Braglia, che dovrà seguire la partita in tribuna per squalifica affidando la panchina al vice De Simone, ha una doppia missione da compiere: difendere e se possibile migliorare la buona posizione in classifica (sesto posto con 12 punti come la Lucchese) e naturalmente respingere i propositi di risalita dei liguri fermi a quota 5 ma che intanto si sono sbloccati tra le attese dell’ambiente per i forti investimenti della proprietà in un avvio di stagione particolarmente deludente.

Fuori casa il Gubbio ha messo assieme fin qui una vittoria, un pareggio e una sconfitta con 4 gol fatti e altrettanti subiti) e soprattutto si è lasciato alle spalle la convincente vittoria contro la Carrarese lunedì scorso con i gol di Udoh e Montevago che hanno fatto la differenza per superare di slancio le prime due sconfitte ravvicinate tra campionato (a Pescara) e Coppa Italia (a Rimini).

De Simone cerca la sua prima vittoria da sostituto del mister dopo un bilancio personale di tre pareggi (l’ultimo al Barbetti la prima giornata contro il Pineto) e tre sconfitte (tutte la stagione scorsa). “Affrontiamo un avversario di grandissimo valore – ha detto alla vigilia parlando al posto di Braglia – che a dispetto della classifica da quando ha cambiato allenatore sta facendo bene e ha una rosa di primissima fascia. Per questo servirà una prestazione importante da parte nostra. Abbiamo lavorato su tanti aspetti e siamo pronti ad affrontare nel modo giusto questa gara”.

De Simone non anticipa le mosse ma fa capire che un equilibrio è stato raggiunto e l’assetto visto ultimamente con la difesa a quattro offre le migliori garanzie.

Arbitra Stefano Milone di Taurianova, al quarto anno alla Can C.

Ha ritrovato i compagni l’attaccante Daniele Montevaghi che dopo il gol alla Carrarese ha raggiunto l’Under 20 azzurra impegnata venerdì scorso (13 ottobre) nell’Elite League a Catanzaro contro la Polonia. Davanti a ottomila tifosi sugli spalti dello stadio Ceravolo, la squadra guidata da Alberto Bollini ha vinto 1-0, con rete di Terracciano, staccando i polacchi per salire a 7 punto dopo l’1-1 in Germania e il successo per 1-0 in Repubblica Ceca (prossimo impegno il 16 novembre in Inghilterra). Bollini ha schierato titolare Montevago che è stato sostituito al 79’ da Regonesi.