Home News Gubbio-Juventus NG, corsa contro il tempo per giocare al “Barbetti”. Choc Galeandro:...

Gubbio-Juventus NG, corsa contro il tempo per giocare al “Barbetti”. Choc Galeandro: rischio crociato. L’Ancona esonera Donadel

1377
0
Stadio "Pietro Barbetti" (foto As Gubbio 1910)

Da questa mattina (lunedì 23 ottobre) una ditta specializzata è al lavoro al “Barbetti” per sistemare l’impianto di illuminazione dello stadio in vista della partita di mercoledì prossimo, alle ore 18:30, contro la Juventus Next Gen. Ieri l’impianto ha mostrato altri problemi, dopo il black out in estate in occasione del Memorial “Mario Mancini” con il Perugia.

Il presidente Sauro Notari sta facendo ogni sforzo per evitare problemi mercoledì, anche perché un eventuale black out se prolungato potrebbe portare perfino alla sconfitta a tavolino. L’Amministrazione Comunale come al solito si è defilata rispetto ai piani di interventi per il “Barbetti”, con la Giunta Stirati impegnata soprattutto nel rifacimento di vie e strade nel solco della tradizione quando si profilano le scadenze elettorali (stavolta con investimenti per 30 milioni considerando piazza Grande e piazza Quaranta Martiri).

Il rischio, se in serata non sarà tutto a posto, è di dover traslocare allo stadio Curi” con i primi contatti già intercorsi tra Notari e il presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre, che ha dato la propria disponibilità. Notari sta cercando di evitare la trasferta a Perugia.

CASO GALEANDRO. Brutte notizie, infine, per l’attaccante ventitreenne Alessandro Galeandro: l’infortunio rimediato a Chiavari contro la Virtus Entella si sta rivelando più grande del previsto. Sono previsti consulti medici ma si pensa alla lesione del legamento crociato con tempi di recupero di circa 6 mesi, anche se sono in corso ulteriori accertamenti. Da verificare le condizioni dell’attaccante King Udoh che contro l’Olbia ha riportato un problema alla spalla.

ANCONA, ESONERATO DONADEL. L’Ancona, dopo l’1-1 a Rimini ha esonerato il tecnico Marco Donadel. Per ora squadra affidata al collaboratore tecnico Michele De Feudis (in possesso di patentino Uefa B) e dal preparatore atletico Alberto Virgili.