Home Attualità Giorgio “Veron” Cacciamani lascia in lacrime San Martino. Aveva tanti amici. Camera...

Giorgio “Veron” Cacciamani lascia in lacrime San Martino. Aveva tanti amici. Camera ardente a Santa Croce

1709
0
In priko piano sotto la "stanga" Giorgio "Veron" Cacciamani

Il quartiere di San Martino non ha fatto in tempo a salutare Lanfranco Amedei il Panìco, che piange oggi la scomparsa di Giorgio Cacciamani, simpaticamente chiamato Veron per la somiglianza con l’ex calciatore della Lazio. Si è spento all’età di 43 anni dopo aver combattuto con una malattia. Sammartinaro verace, appassionato ceraiolo di San Giorgio e impegnato in attività come la professione allo studio Benedetti e teatrale per passione, oltre a essere stato anche un atleta con trascorsi nel calcio e nel futsal, è stato ricordato sui social da tanti che lo conoscevano e apprezzavano, e dalla Famiglia dei Ceraioli di San Giorgio.

“Non ci sono parole – scrive la Famiglia ceraiola – per esprimere il dolore che proviamo, un eugubino, un Sangiorgiaro degno erede del nonno Aldo Ambrogi Didà, un Sammartinaro verace sempre con la battuta pronta e con la tua simpatia contagiosa, al punto che stare con te era sempre bello. Ci mancherai immensamente e ti ricorderemo sempre con il sorriso ciao Veron ciao Sangiorgiaro. La Famiglia dei Ceraioli di San Giorgio ed i Ceraioli tutti si stringono attorno ai familiari e porgono le più sincere e sentite condoglianze”. Lascia la moglie Roberta e la figlia Rachele.

La camera ardente è allestita presso la chiesa di Santa Croce della Foce e i funerali si svolgeranno domani, mercoledì 29 novembre, nella chiesa di San Domenico nella sua San Martino alle ore 15.

Giorgio “Veron” Cacciamani sul palco del Teatro Comunale