Home News Città Futura presenta un questionario sulle problematiche più sentite dai cittadini

Città Futura presenta un questionario sulle problematiche più sentite dai cittadini

467
0
Il tavolo di Città Futura con il presidente Jacopo Cicci e Leonardo Nafissi candidato sindaco in pectore

Un questionario per entrare nel merito delle problematiche più sentite dai cittadini e anche comprendere riflessioni e aspirazioni rispetto alla città che vorrebbero vivere: questo si propone l’associazione Città Futura, pronta a diventare una lista civica alle prossime elezioni comunali di giugno. L’iniziativa è stata presentata ieri (sabato 27 gennaio) nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso. Il sodalizio, presieduto da Jacopo Cicci, ruota attorno a Leonardo Nafissi che è in campo tra i possibili candidati del centrosinistra diviso in più anime come del resto a ogni tornata elettorale.

“Città Futura – spiega Jacopo Cicci – con questo importante approfondimento intende così proseguire nell’incessante attività di ascolto e confronto con la città, già avviata nei mesi scorsi in occasione dell’evento pubblico per gruppi di lavoro tematici Parola alla città”, poi proseguita con l’entusiasmante esperienza vissuta insieme agli Eugubini fuori sede, che hanno così raccontato le loro esperienze di vita e di lavoro”. Cicci in apertura ha descritto “gli obiettivi di questa rilevazione finalizzata a conoscere le problematiche e le aspirazioni dei cittadini”.

I contenuti del questionario sono stati illustrati da Giorgia Gaggiotti, attuale consigliere comunale della lista civica Scelgo Gubbio dopo aver girato vari partiti e movimenti di sinistra.

“Il questionario suddiviso in varie sezioni e con una specifica parte per gli eugubini fuori sede – spiega Cicci – affronta in modo articolato i temi dei servizi e bisogni, da quelli delle strade, viabilità, parcheggi, scuole, ed altro. Si sofferma poi sul tema della sicurezza, della sanità, dello sviluppo economico e del turismo, dei servizi pubblici e del rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione insieme ad altre tematiche di interesse. Il tutto rigorosamente in forma anonima. Leonardo Nafissi ha poi concluso la conferenza sottolineando da un lato l’impegno assunto e mantenuto con i giovani fuori sede, e dall’altro come debbano essere i cittadini stessi, liberamente e quale forma di espressione concreta di cittadinanza attiva, a essere i protagonisti di questo lavoro di approfondimento di tematiche concrete, riferite alla vita della città, proprio attraverso la voce delle loro storie, esperienze, difficoltà e sfide per il futuro. L’invito è pertanto rivolto a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della città e che vogliono contribuire al suo sviluppo, attraverso una approfondita conoscenza delle problematiche da affrontare: dedicare pochi minuti alla propria città per compilare il questionario, oltreché un piacere rappresenta al contempo un grande contributo di conoscenza a disposizione dei cittadini e che può risultare determinante per lo sviluppo della città stessa”.