Home Cronaca Video virale con i carabinieri a Santa Lucia, chiarita la vicenda: sono...

Video virale con i carabinieri a Santa Lucia, chiarita la vicenda: sono intervenuti dopo il furto di un’auto

871
0

C’erano più versione e tanti dubbi sul video virale dei carabinieri che a Santa Lucia mercoledì sera (31 gennaio) avevano fermato un’auto a Santa Lucia intimando con la pista al conducente di scendere, ma la pista del giovane straniero che aveva rubato un’auto a Fabriano – anticipata da vivogubbio.com – si è rivelata corretta, come confermato oggi dagli stessi carabinieri che ricostruiscono la vicenda in un comunicato.

“I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Gubbio – spiegano i militare – hanno arrestato, in flagranza di reato, un ventiseienne, di origini romene, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato di autovettura. L’operazione di servizio dei militari si è concretizzata nella serata del 31 gennaio nell’abitato eugubino, intorno alle 20:30, allorquando gli stessi hanno intercettato l’uomo che viaggiava alla guida di una Jeep Compass, dopo averla asportata qualche minuto prima nella vicina cittadina di Fabriano, ad un commerciante del luogo, che l’aveva parcheggiata di fronte alla propria attività lavorativa. I carabinieri di Gubbio, nel frattempo, erano stati allertati dalla Centrale Operativa dell’omonima Compagnia marchigiana, pertanto avevano predisposto apposito servizio d’istituto nel caso in cui l’autore si fosse messo in marcia in direzione del territorio umbro. Difatti ciò è avvenuto, i militari peraltro hanno accertato che sul veicolo fosse installato l’apparato G.P.S. dell’assicurazione, per cui hanno monitorato il mezzo in marcia, mentre percorreva la SS298, nel tratto ricompreso tra Scheggia (PG) e Gubbio, predisponendo un posto di blocco in quest’ultimo centro, all’altezza del semaforo presso l’Arco di Santa Lucia, punto in cui l’autoveicolo è stato fermato, col conducente bloccato ed identificato per procedere alle verifiche necessarie. La conseguente perquisizione del mezzo permetteva di rinvenire e sequestrare anche un coltello a serramanico in possesso dell’uomo. In ragione degli elementi indiziari raccolti, avendo ricostruito la dinamica di quanto verificatosi, il ventiseienne è stato arrestato in flagranza di reato per il delitto anzidetto”.